404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Festival SPECIALE Far East Film 2008 - Film: Filippine

SPECIALE Far East Film 2008 - Film: Filippine

Monday, 02 June 2008 00:00 a cura di Stefano Locati Festival - Report
Print
Article Index
SPECIALE Far East Film 2008
Film: Cina
Film: Corea del Sud
Film: Filippine
Film: Giappone
Film: Indonesia, Malesia
Film: Singapore, Taiwan, Vietnam
Film: Thailandia
Retrospettiva Shin Sang-ok
Diari dal festival
Preferenze
Tutti i voti
All Pages

di Stefano Locati, Giampiero Raganelli

ALTAR di Rico Maria Ilarde
AltarHorror a basso costo dall'aficionado Rico Maria Ilarde (Woman of Mud, Beneath the Cogon), che racconta la solita storia di casa maledetta e stregata con la solita impellenza da b-movie autoriale e il solito scarno apporto di mezzi tecnici. Il tentativo è ibridare racconto del terrore e dramma esistenziale di un giovane tormentato da un errore iscritto indelebilmente nel suo passato, ma il risultato è un film disadorno e ondivago di sapore quasi amatoriale. Non si nega il coraggio nel voler portare un cinema di genere libero da compromessi in un'industria difficile come quella delle Filippine, ma il prodotto finito avrebbe bisogno ancora di molti aggiustamenti. (s.l.)

CASKET FOR RENT di Neal Tan
Casket for RentStoria di un minuscolo vicolo abusivo e del microcosmo di sottoproletari che gli ruota intorno. Tra disperazione e speranza, ironicamente il centro nevralgico della vita di strada è una piccola impresa che affitta bare e servizi correlati per i funerali. Tra degrado, topi famelici e povertà estrema, un racconto corale di sfollati, senzatetto e perdenti che rimane vagamente populista e talvolta sensazionalistico, ma conserva intatte le asperità e la durezza dei personaggi che ritrae, senza via di scampo dall'ingiustizia. (s.l.)

RESIKLO di Mark A. Reyes
ResikloVersione filippina di Transformers, che scopiazza, nella migliore tradizione dei film di serie B, anche un po' Alien, Guerre stellari e chi più ne ha... Il che la dice tutta. Ma Resiklo dimostra quanto siano democratici gli effetti speciali CGI, che permettono anche ai B-movie più infimi di risultare credibili. Mai più pupazzoni artigianali di cartapesta, sovraimpressioni posticce, fili che sollevano oggetti volanti! A mancare sono comunque le idee. In patria è stato un flop, ma la critica lo ama! (g.r.)

 



sitemap
Share on facebook