403 Forbidden

Forbidden

You don't have permission to access /track on this server.

Additionally, a 403 Forbidden error was encountered while trying to use an ErrorDocument to handle the request.

You are here:   Home Film
Film

Travellers and Magicians (Bhutan, 2003)

Travellers and MagiciansL’esigua cinematografia bhutanese colpisce per la qualità dei suoi prodotti, davvero ben fatti e rilassanti, permeati, come normale che sia, da elementi buddisti che rendono le storie davvero godibili, intense e rilassanti. Si tratta di storie semplici, ma che coinvolgono lo spettatore.

 

Milarepa (Bhutan, 2006)

MilarepaCon Milarepa ci si trova di fronte a un'opera necessaria per la cinematografia buthanese, la pellicola che affronta un personaggio storico fondamentale per la cultura non solo di quel paese, ma di quella intera area geografica: il leggendario mistico Milarepa, grande yogi vissuto tra il 1052 e il 1135, già oggetto di un lavoro di Liliana Cavani del 1974.

 

Assault Girls (2009)

Assault GirlsSpin off dal complesso Avalon (2000), Assault Girls estromette qualsiasi idea di trama e si concentra su messa in scena futuribile e feticismo tecnologico. Oshii si prende una pausa dalle elucubrazioni cyber-filosofiche che lo hanno portato al successo e assembla un divertissement colorato e movimentato che assomiglia a un lungo spot per eventuali linee di apparecchi e armi fantascientifiche.

 

Tajomaru (2009)

TajomaruNakano Hiroyuki aveva dimostrato di saper proficuamente rimescolare il cinema classico in costume giapponese con destrezza postmoderna in Samurai Fiction (1998) e, pur se in tono minore e più orientato al comico, in Red Shadow (2001). In Tajomaru riprende un personaggio creato dalla penna di Akutagawa Ryonosuke, ritratto parzialmente da Mifune Toshiro in Rashomon (Kurosawa Akira, 1950), e vi costruisce intorno una storia di vendetta, amore e scontro di casta.

 

My Darling is a Foreigner (2010)

My Darling is a ForeignerIl divertente e intelligente manga autobiografico di Oguri Saori, che nel complesso ha venduto oltre tre milioni di copie in Giappone, è il pretesto per una raggiante commedia sentimentale che si intrufola nella coppia formata da una aspirante mangaka giapponese e da un giornalista/insegnante statunitense con il pallino della etimologia della lingua giapponese.

 


Page 44 of 44
Share on facebook