404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film AltrAsia Partners in Crime (Taiwan, 2014)

Partners in Crime (Taiwan, 2014)

Wednesday, 17 September 2014 18:05 Stefano Locati Film - AltrAsia
Print

partners in crime 0Tre liceali sulla via per la scuola scoprono in un vicolo il corpo di una ragazza morente. Chiamano la polizia, ma la giovane è ormai spirata. I tre, che prima non si conoscevano, iniziano a indagare sulla morte della sconosciuta. La ragazza aveva un anno più di loro e frequentava il loro stesso istituto, ma non aveva mai legato con nessuno e aveva fama di essere scontrosa. Solitudine e menzogne, bullismo e amicizia si intrecciano vorticosamente in una ricerca di verità che cambierà per sempre le loro vite.

Partners in Crime è insieme più elaborato e meno artefatto di Touch of the Light (2012), il lungometraggio d'esordio di Chang Jung-chi. Da una parte il lavoro di scrittura è più evidente: dove il film precedente procedeva per sottrazione, puntando sulla semplicità primaria dell'incontro tra un giovane cieco talentuoso e una ragazza col sogno di diventare una ballerina, questo nuovo film moltiplica le prospettive, gioca con lo spettatore e le sue aspettative, fino a basare parte del coinvolgimento su uno stravolgimento delle premesse che viene lentamente smascherato dal precipitare degli eventi. Dall'altra, però, se Touch of the Light risultava velleitario nel ritrarre un amore puro ai confini della fiaba, Partners in Crime predilige l'ombra dell'adolescenza inquieta, quando le emozioni sono impalpabili e sfuggenti e il mondo sembra voler isolare e distruggere qualsiasi legame con gli altri. I giovani protagonisti sono monadi a sé stanti che disperatamente tentano di entrare in contatto, pur essendo diversissimi tra loro, nell'indifferenza del mondo degli adulti (il poliziotto che li interroga svogliato, il preside che li liquida con qualche parola di circostanza, la consulente psicologica che a fatica stabilisce un contatto visivo durante le loro sedute).
Nonostante qualche perplessità sulle svolte drammatiche della seconda parte, che forza la mano delle emozioni, a scapito della continuità narrativa, Parners in Crime è allora un film più complesso, per questo più interessante, nonostante le marcate imperfezioni: sembra destinato a suscitare meno commozione rispetto al precedente, che tanti premi e riconoscimenti aveva raccolto, specialmente dal pubblico, ma mostra una maturazione tematica e stilistica da parte di Chang Jung-chi. Lontano dal sensazionalismo morboso che caratterizza ad esempio la serie tv statunitense Pretty Little Liars (2010), tematicamente simile, il film di Chang è uno spaccato parziale e viscoso sull'adolescenza come stato opprimente e oppressivo, fondato sulle incomprensioni e sull'incapacità ontologica di raggiungere davvero l'altro da sé.

paese: Taiwan
anno: 2014
regia: Chang Jung-chi
sceneggiatura: Monica, Shabelle
attori: Wu Chien-ho, Deng Yu-kai, Cheng Kai-yuan, Yao Ai-ning, Sunny Hung, Wen Chen-ling, Frankie Huang, Huang Tsai-yi, Vincent Liang, Ko Chia-yen, Lee Lieh



Dim lights Embed Embed this video on your site

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook