404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film AltrAsia One Day (Thailandia, 2016)

One Day (Thailandia, 2016)

Thursday, 27 April 2017 15:40 Stefano Locati Film - AltrAsia
Print

One Day (Thailandia, 2016)Dopo aver interrotto il sodalizio con Parkpoom Wongpoom, con cui aveva diretto i successi internazionali horror Shutter (2004) e Alone (2007), Banjong Pisanthanakun si ripresenta con una commedia romantica ambientata in un ufficio. One Day segue le disavventure amorose ed esistenziali di un tecnico informatico di cui nessuno sembra mai ricordare il nome. Segretamente innamorato di una collega, che però ha già una relazione con l'affascinante capoufficio, sposato, trova un'opportunità per dichiararsi quando lei ha un'amnesia temporanea, durante una gita aziendale a Sapporo, nel nord del Giappone.

Pisanthanakun è uno dei registi commerciali tailandesi più di successo e One Day conferma il suo senso affabulatorio nel gestire personaggi vagamente nevrotici e ambienti ricercati. Il punto di vista nella narrazione è quello maschile, con il voice over del protagonista, Denchai, che si lamenta di come risulti invisibile al mondo. L'unica persona che sembra avere un vago sentore della sua esistenza è Nui, del team marketing, di cui prontamente lui si invaghisce. Ne diventa il più grande conoscitore, catalogando ogni sua preferenza, raffigurandosi in un quiz show televisivo a rispondere a domande da vero intenditore su di lei. Timido e introverso, Denchai però non riesce mai a parlarle. Quando, nel freddo delle nevi dell'Hokkaido in inverno, Nui capisce che il loro boss, Top, non ha nessuna intenzione di divorziare, relegandola al ruolo di eterna amante, la ragazza si spinge su una pista da sci in piena notte e rischia di morire assiderata. Al suo risveglio, in ospedale, si scopre affetta da una insolita forma di amnesia temporanea, che dura ventiquattr'ore: il giorno successivo le ritornerà la memoria degli ultimi anni, ma dimenticherà quanto fatto il giorno precedente. Per Denchai è l'occasione perfetta: le spiega che loro due sono da tempo fidanzati e l'accompagna in un lungo tour tra le attrazioni turistiche, lo stesso che Top non sarà mai in grado di fare insieme a lei.
La storiella del Denchai sarà anche divertente e toccante, andando a svelare la fragilità interiore di ciascuno di noi, ma la caratterizzazione esasperata gioca a sfavore del film. Più che un timido e impacciato nerd, con tanto di occhialoni e cespuglio disordinato di capelli, Denchai assume sempre più le sembianze di uno stalker, che vive nell'ombra della donna da cui è unilateralmente attratto. L'atteggiamento con cui la spia e la segue costantemente con lo sguardo è già sufficientemente inquietante, ma l'ulteriore sviluppo durante l'amnesia prospetta scenari da denuncia penale: l'uomo approfitta apertamente del momento di debolezza di Nui per insinuarsi nella sua vita, senza che lei abbia gli strumenti sufficienti per decidere liberamente. Anche se la sceneggiatura cerca di ritrarlo disinteressato all'aspetto sessuale, il suo comportamento predatorio è totalmente inappropriato. Il fatto che il film voglia rappresentare questa relazione come il massimo del romanticismo disinteressato rimane indigeribile, nonostante la carineria sbarazzina degli attori.


paese: Thailandia
anno: 2016
regia: Banjong Pisanthanakun
sceneggiatura: Banjong Pisanthanakun, Chantavit Dhanasevi, Nontra Kumwong
attori: Chantavit Dhanasevi, Nittha Jirayungyurn, Theerapat Sajakul, Prim Bulakul

Dim lights Embed Embed this video on your site


.

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook