Keka (Filippine, 2003)

keka_0Apparentemente indietro di almeno dieci anni, il cinema exploitation filippino riesce a incarnare bene l'idea che divertimento, relax e ingenuità possono andare comodamente a braccetto. Keka di Quark Henares, regista ventitrenne dalla fama già consolidata, è un perfetto esempio di leggerezza e semplicismo, commedia nera volutamente sopra le righe, formalmente inadeguata ma tutto sommato divertente e dagli accenti ben scanditi.

Per merito principalmente delle grazie della protagonista, la sexy e loquace Keka (diminuitivo di Francesca, personaggio ispirato da una professoressa di Henares, Francesca Enriquez), fidanzatina felice cui cinque universitari violenti uccidono il partner. Per vendicarsi, grazie anche alla collaborazione di un amico che le fornisce le armi, la ragazza organizza la sua vendetta, facendo fuori uno per uno gli assassini. Nel frattempo incontra Jason, un poliziotto fresco reduce da una delusione d'amore, e se ne innamora, ricambiata. Sfortuna vuole che sia proprio Jason l'ufficiale a cui viene affidato il caso degli omicidi di cui lei è responsabile. Nonostante una minima attinenza con La sposa in nero di Woolrich - anche se il vero referente di Henares è Batch '81 di Mike De Leon -, Keka sceglie un approccio disinvolto, da black comedy grottesca e straparlata, con i personaggi che sproloquiano direttamente in camera e improvvisano, vivi e morti, un balletto per esprimere la propria posizione. Rumorosa, ruffiana, anche pacchiana, la pellicola procede senza intoppi, tra citazioni, iconografie e mode giovanili con cui sfamare i coetanei adolescenti in platea. E' un film allora che va preso per quel (poco) che è: un prodotto usa e getta immediato, recitato senza la minima consapevolezza da attori sbigottiti almeno quanto la platea, demenziale, ritmato dalla colonna sonora kitsch, bizzarro ma trascinante.

 


paese: Filippine
anno: 2003
regia: Quark Henares
sceneggiatura: Quark Henares
attori: Katya Santos (Keka), Wendell Ramos (Jason), Vhong Navarro (Bong), Ryan Eingenmann (Bobby), Marky Lopez