Body Jumper (Thailandia, 2001)

body_jumper_0Body Jumper, grande successo in patria, è l'ennesima dimostrazione della non sincronia tra un'idea di cinema tradizionale - i monster teen movies scollacciati americani - e i tentativi dell'industria tailandese di rilanciarsi a tutti i costi come fiorente e riuscita emulazione di modelli non originali. Alle prese con un horror comico, popolato da popstar adolescenti a malapena pronte per l'onnivoro - ma impreparato - pubblico di coetanei, il regista Heamarn Cheatamee lascia intravedere tutti i suoi dubbi. Perennemente in bilico e riluttante circa la strada da intraprendere - commedia stile Porky's o slasher fantastico? -, il film finisce per sprecare malamente le poche intuizioni degne di nota - gli omicidi con buon uso del sangue e dello splatter - e per affondare in un mare di melassa generalizzata: personaggi senza carattere tra cui un insopportabile e inopportuno travestito, plot ridicolo, effetti speciali poveri, messinscena amatoriale.

Presto riassunta la fragile avventura di cinque amici, compagni di classe, perennemente arrapati, che durante una gita scolastica fuori città risvegliano involontariamente un'antica entità diabolica. Tornata in vita, la strega in questione non perde tempo e si impossessa del corpo della bellona del gruppo per placare nell'omicidio cruento - di colore ma divertente una curiosa rettoscopia a mani nude - la sua atavica sete di sangue e potere. La soluzione - incredibile a dirsi, ma non troppo visto il contesto da black comedy sgangherata girata tra amici in vacanza - prevede anche un preservativo contenente l'antidoto al Male, fatto scoppiare direttamente in faccia al mostro nel confronto finale. Inconsapevole, rozzo, pasticciato, Body Jumper è pellicola pronta per i drive-in, nel senso deteriore dell'accezione.


paese: Thailandia
anno: 2001
regia: Heamarn Cheatamee
sceneggiatura: Heamarn Cheatamee, Panatee Supasuksutas, Pakpoom Wongginda
attori: Danai Smuthkochorn, Angela Grant, Chaichan Nimpoolsward, Cheathavuth Watcarakhun, Napassanan Taweekijitaworn