404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film AltrAsia Nothing to Lose (Thailandia, 2001)

Nothing to Lose (Thailandia, 2001)

Tuesday, 01 November 2011 00:00 Matteo Di Giulio Film - AltrAsia
Print

nothing_to_lose_0In solitaria Danny Pang, eccellente montatore, dimostra qualche limite rispetto alle esperienze maturate dietro la macchina da presa in compagnia del fratello Oxide (Bangkok Dangerous, The Eye). Nothing to Lose riprende il mito di Bonnie and Clyde e lo aggiorna secondo la personalità di due sfigati teen agers tailandesi: partenza al fulmicotone e arrivo leggermente fuori bersaglio. Due nichilisti, ma non troppo, costretti con le spalle al muro dalle avversità della vita: lei, lesbica, ha ucciso la sua compagna; lui è un giocatore incallito schiacciato dai debiti e dalla vergogna. Senza più nulla da perdere, troveranno modo di riscattarsi e di immolarsi alla vita che non hanno mai saputo apprezzare.

Selezionato dai principali festival asiatici - Tokyo, Pusan (dove ha vinto il KTB Award) - Nothing to Lose dice meno di quanto dovrebbe, affogato in una cornice pretenziosa. Diretto con piglio vivace, ben recitato dalle due giovani star - il singaporese Pierre Png era nel cast di Chicken Rice War, la sensuale Fresh è attrice teatrale di fama al debutto su grande schermo -, i cui duetti sono l'unica sostanza dell'opera. Troppo ambiziosa - e le preoccupazioni autoriali sono ben presto smascherate dalla regia fin troppo propositiva, che si prodiga con abbondanza di mezzi pur di sottolineare l'impeto sociologico e le pulsioni intellettuali alla base della produzione - la pellicola implode dimostrando inconsistenza e una certa prolissità quando ritorna, con tono didascalico, su concetti che si dovrebbero dare per già acquisiti.
Ma non va tutto a rotoli: oltre al buon impatto delle due star, c'è uno spleen dissacratorio che non disturba. Come black comedy Nothing to Lose funziona poco e male, ma come parodia surreale e sopra le righe di una gioventù ciarliera e poco propensa a prendersi sul serio rischia di lasciare il segno. A patto di sorvolare sulla patina occidentalizzata e su quel fastidioso alito folkloristico cui gli autori - o presunti tali - tailandesi non sembrano mai voler rinunciare.


paese: Thailandia
anno: 2001
regia: Danny Pang
sceneggiatura: Danny Pang
attori: Pierre Png (Somchai), Fresh (Gogo), Yvonne Lim, Niponth Chaisirikul

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook