404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film AltrAsia Temptations / Fact or Fiction / Sayew (Thailandia, 2003)

Temptations / Fact or Fiction / Sayew (Thailandia, 2003)

Tuesday, 01 November 2011 00:00 Stefano Locati Film - AltrAsia
Print

sayew_0Tao è una giovane studentessa che sbarca il lunario scrivendo racconti erotici di seconda mano per Sayew (letteralmente brividi sessuali), una rivistucola più pruriginosa che pornografica. Proprio a causa del tenore non troppo esplicito, la rivista subisce la concorrenza delle più recenti e agguerrite rivali. Hia Kung Fu, direttore editoriale e zio della ragazza, è così costretto a redarguire la redazione, e Tao in particolare, perché sfoghino la loro fantasia e scendano in particolari più scabrosi. Tao è in difficoltà: mentre il nuovo scrittore, Black Stallion (un nome, un programma), minaccia la sua posizione al giornale, lei arranca disperatamente dietro un'ispirazione che tarda a venire, tra squallidi cinema porno, baci spiati e sentimenti confusi - spesi tra l'amico d'infanzia, ex-monaco buddista, e la bella compagna di scuola.

Sayew (conosciuto anche come Temptations o Fact or Fiction) è un classico racconto di formazione rinverdito da qualche ammiccamento. Sembrerebbe una geniale mossa di marketing per attirare l'attenzione, ma - più semplicemente - è il riuscito tentativo di ritrarre le indecisioni sessuali di un'adolescente con lo stupore e la schiettezza necessarie a non cadere nel retorico. Senza evitare battute scollacciate, situazioni stereotipate da commedia sexy e qualche lungaggine di troppo (specialmente nel finale), gli sceneggiatori/registi assemblano una pellicola solare, solleticante di pulsioni passeggere - oscillanti tra dubbi sopiti, ripensamenti improvvisi e straniamenti esistenziali. Pimaporn Leenutapong, la versione femminile/androgina dell'Harry Potter impersonato da Daniel Radcliffe, impressiona con una caratterizzazione asciutta e divertita, tra bronci e sorrisi sbocconcellati che cancellano ogni perplessità. E anche quando la morale sembra scadere nel tradizionalismo più becero - con la piccola famigliola felice a far mostra di sé - un guizzo ironico salva la partita. Una sorpresa promettente.


paese: Thailandia
anno: 2003
regia: Kongdej Jaturanrasamee, Kiat Songsanant
sceneggiatura: Kongdej Jaturanrasamee, Kiat Songsanant
attori: Pimaporn Leenutapong (Tao), Nuntawat Asirapojanakul, Pinsuda Tanpairoh, Anon Saisangchan

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook