404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Cina Speed Angels (2011)

Speed Angels (2011)

Thursday, 30 August 2012 10:49 Stefano Locati Film - Cina
Print

speed_angels_0Forse ideato come scommessa per contraddire lo stereotipo negativo che vorrebbe le donne incapaci al volante, Speed Angels è un action-drama eccessivo e inconsistente, capace però di non prendersi troppo sul serio e furbo nello sfruttare l'abbinamento donne-motori. Il referente di colori sgargianti e mood ridanciano è senza dubbio lo Speed Racer dei Wachowski (2008), ma entro binari di narrazione più classica, in un confronto vinto con la contemporanea produzione cinese Racing Legends (2011), di Norman Law e Han Zhixia, stantio e serioso.

Jingle Ma, esperto in produzioni affrettate che devono avere il look e le aspettative dei blockbuster, assembla una storia faraonica di sensi di colpa, gelosie, rivalità e amicizia tradita. Richiama un composito cast panasiatico, stranamente riuscito, guidato dallo sguardo dolente della taiwanese Rene Liu e dal broncio cinetico della cinese Tang Wei, con ruoli da comprimari per l'hongkonghese Cecilia Cheung, il coreano Han Jae-suk e i giapponesi Tanaka Chie e Kitamura Kazuki, e si sforza di dare alla produzione alte mire professionali, dalla fotografia contrastata all'eleganza del design dei set. L'intreccio però è un amalgama pretestuoso che unisce l'alcolismo per il rimorso di azioni compiute in passato con l'ansia da prestazione a causa di ricordi traumatici: Gao Feng è l'allenatore di un team di racer professioniste che sta assemblando la squadra che dovrà gareggiare nella corsa più importante della stagione. Recupera Han Bing, asso perduto delle edizioni precedenti, con la promessa di vincita che potrebbe aiutrarla a pagare le spese di una complicata operazione medica per la sorella, e assolda Hong Xiaoyi, spericolata guidatrice di taxi con l'ossessione per la canzone contry Look at You Girl di Chris LeDoux. La veterana non ha però simpatia per la novellina, così Gao richiama anche Yu Mei, amica-rivale di Han Bing, che le ha soffiato l'uomo da sotto il naso poco prima del matrimonio. Ne nascono scontri e sospetti che portano alla resa dei conti con la squadra rivale di sempre.
Speed Angels assomma isterismi e iperboli caoticamente, ma riesce a restare ancorato al suo dovere basico di intrattenimento trasparente e indolore. Presenta personaggi inutili ai fini narrativi (ad esempio Gigi, l'amica di Xiaoyi, che scompare progressivamente dalle scene), sfilaccia i toni in scene madri estenuanti (già tutto l'incipit sulla scoperta del tradimento dell'amante di Han Bing è sintomatico) e si chiude su una struttura vanagloriosa e malorchestrata di onore sportivo (con i giapponesi ovviamente nel ruolo di ultra-cattivi), eppure rimane scoppiettante e scorrevole per tutta la sua durata. Le scene di corsa sono risibili, affette da una cgi maldestra e anonima, ma l'attenzione rimane sempre su reazioni e relazioni delle due protagoniste. Jingle Ma è qui meno irritante di altri suoi tentativi pseudo postmoderni (l'aberrante Butterfly Lovers, 2008), meno legnoso di altri suoi film con figure di donne forti al centro (l'anestetizzato Mulan, 2009), ma sicuramente anche meno convincente dei suoi esiti migliori (Happy Birthday, 2007, sempre con Rene Liu protagonista). Un pout-pourri instabile che è meno detestabile di quanto dovrebbe nonostante rimanga razionalmente irredimibile.


paese: Cina
anno: 2011
regia: Jingle Ma
sceneggiatura: Jingle Ma, Chen Shu, Wang Yuk-kei
attori: Tang Wei (Hong Xiaoyi), Rene Liu (Han Bing), Han Jae-suk (Gao Feng), Jimmy Lin (Joe), Cecilia Cheung (Yu Mei), Cheng Yi (Gigi), Tanaka Chie (Sanoka), Cheng Pei-pei (Fen), Kitamura Kazuki (Asano/Onizuka)



Dim lights Embed Embed this video on your site

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook