404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Cina Inseparable (2011)

Inseparable (2011)

Saturday, 29 September 2012 14:59 Stefano Locati Film - Cina
Print

inseparable_0Inseparable è il primo film di produzione cinese a presentare nel cast una star hollywoodiana, Kevin Spacey, prima ancora del Christian Bale in The Flowers of War di Zhang Yimou (2011) – già di per sé un segno del mutamento dei tempi. Lo è ancor di più se si pensa che il film appartiene a un genere, le commedie sofisticate con aspetti fantastici (e presenza di supereroi!), poco praticato nella Repubblica Popolare. È merito di Eng Dayyan, cinese cosmopolita, originario di Taiwan che ha studiato a Washington, il riuscire ad amalgamare i diversi elementi, costruendo una storia ritmata, che non punta tutto sui colpi di scena (di fatto la realtà è chiarita prima della metà), ma parte da essi per sviluppare le relazioni tra i personaggi. A emergere è così la palpabile alchimia tra Kevin Spacey e Daniel Wu, il cui sguardo impenetrabile ben si incastra con la gigioneria trascinante dell'attore statunitense.

Li è un disegnatore di arti artificiali che sta passando un periodo nero: i suoi genitori sono morti in un incidente, il figlio che la moglie stava aspettando è morto a causa di medicinali contraffatti, persino il pesciolino rosso che gli ha tenuto compagnia per quattro anni giace morto nella sua vaschetta da mesi. Come se non bastasse, sul lavoro vogliono fargli tenere una testimonianza falsa per mascherare il malfunzionamento di un prodotto di imminente immissione sul mercato. Li è sul punto di farla finita, ma proprio quando sta per impiccarsi, qualcuno bussa alla porta del suo appartamento. È Chuck, americano che vive in Cina investendo in borsa. Chuck dà una scossa alla vita di Li, ma non tutto è come sembra.
Con la curata fotografia del francese Thierry Arbogast, collaboratore di fiducia di Luc Besson, Inseparable riesce a ricreare un microcosmo di ordinata follia che si insinua lentamente nel mondo ordinario di una popolosa città cinese. Gli elementi incongruenti (un terrazzo fiorito come si tratti di una serra fiabesca, una insolita libellula animata) iniziano ad assommarsi, a creare il dubbio nello spettatore, e quindi deflagrano in tutte le loro implicazioni con voracità divertita. Chuck/Kevin Spacey spinge Li/Daniel Wu a uscire dalla sua routine, a guardare il suo dolore da una diversa prospettiva, e questo sembra riscuoterlo. Poi però la riscossa prende troppo la mano e rischia di trasformarsi in un contraccolpo, sul punto di far perdere a Li quel poco che gli resta. Il salto da supereroi mascherati (con il riferimento all'eroe maoista che “serve il popolo”, un po' come Batman, ma di opposta ideologia) a superfalliti è breve, e dunque c'è necessità di far ordine nelle proprie priorità. Inseparable racconta la presa di coscienza di un disagio, e la volontà di superarlo prima che trascini con sé tutto il resto: nonostante la storia ricalchi in filigrana modelli già visti, senza aggiungere nulla di nuovo, rimane un passatempo bizzarro e divertente.


paese: Cina
anno: 2011
regia: Eng Dayyan
sceneggiatura: Eng Dayyan
attori: Daniel Wu (Li), Kevin Spacey (Chuck), Gong Beibi, Zhang Mo, Yan Ni, Kenneth Tsang, Peter Stormare, Eng Dayyan



Dim lights Embed Embed this video on your site


sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook