404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Cina Time to Love, A (2005)

Time to Love, A (2005)

Friday, 28 January 2011 11:50 Stefano Locati Film - Cina
Print

time_to_love_0Huo Jianqi offre uno sguardo ambivalente sulla realtà cinese: da un lato la tradizione degli esordi e di Postmen in the Mountains (1999), dall'altro la sincretica modernità di A Love of Blueness (2000). Questa duplicità si placa in Life Show (2002), film imperfetto che stempera le qualità visive nel ritratto vivido della gestrice di un ristorante, ma riemerge istintivamente nel melodramma rurale Nuan (2003). Con A Time to Love la tensione pare trovare un difficile, momentaneo equilibrio.

Ambientato negli anni seguenti alla rivoluzione culturale, segue la tormentata relazione tra Hou Jia e Qu Ran, cresciuti insieme fin da bambini, innegabilmente attratti l'uno dall'altra, eppure destinati alla diffidenza reciproca a causa di un segreto che mina i rapporti tra le loro famiglie. Di sapore letterario (come in questo caso, spesso il suo cinema trae ispirazione da racconti o romanzi), A Time to Love rimane sospeso tra l'empatia verso i personaggi e la ritrattistica pittorica dell'ambiente circostante, riuscendo nel difficile compito di raccontare un periodo, uno stato mentale, con accurate sfumature di emozioni e colori. La storia risulta certo esigua, evanescente, considerate le quasi due ore finali: le mancanze a livello d'intreccio, persino troppo astratto nel presentare i due protagonisti, sono però sostenute da una consapevolezza formale che finalmente supera i tentativi precedenti, senza scadere nel dubbio gusto (come invece accadeva ai dialoghi meccanici di A Love of Blueness). Huo Jianqi procede per minuziose stratificazioni di particolari, come i bambini che si rincorrono nella soffitta o i bisticci tra le ombre dei due spasimanti ormai grandi, fino ad ammaliare. La fotografia decisa e l'alchimia tra gli attori fanno il resto, nonostante gli evitabili richiami a Shakespeare tentino in tutti i modi di affossare la resa drammatica. Nei suoi evidenti limiti, non ultima una retorica paternalista di fondo, A Time to Love riesce comunque a presentare i dubbi e le anomalie di un amore sospeso, che si rincorre nelle spire del tempo come il ricordo - o la colpa. Perché non può sbocciare fino a quando non avrà risolto il dilemma dei padri, passando attraverso stadi (i primi sguardi, l'innamoramento, la rinuncia, l'odio, la riappacificazione) che hanno il sapore della maturazione. E della comprensione.

 


paese: Cina
anno: 2005
regia: Huo Jianqi
sceneggiatura: Zhang Renjie, Si Wu
attori: Vicky Zhao (Qu Ran), Lu Yi (Hou Jia)

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook