Weekend Plot (2001)

weekend_plot_0Il fantasma di Michelangelo Antonioni aleggia su Weekend Plot, attesa opera seconda del cinese Zhang Ming, giunta a più di sei anni dalla vittoria a Torino nel 1995 con il suo primo film, In Expectation.

In una città sulle rive dello Yangzhe il poliziotto Yudong accoglie cinque amici venuti da Pechino per trascorrere un weekend. Tra loro c'è Xiaobei, un tempo fidanzata di Yudong. In riva al fiume, tra oziosi giochi e tensioni latenti, fa la sua comparsa un biglietto: "ti amerò fino alla morte"...
Il lungo iato intercorso tra primo e secondo film di Zhang (imposto a seguito della presentazione a festival internazionali di In Expectation senza il nullaosta delle autorità) è colmato da un'opera di impressionante maturità stilistica. Zhang ammette apertamente l'influenza di Antonioni su questa storia di incomunicabilità, frustrazioni, desideri inappagati, su questo mistery esistenziale che non può non ricordare L'Avventura (1960). E, come il maestro ferrarese, Zhang rischia di lasciare spiazzato chi si convince che la chiave del mistero del film sia l'identificazione dell'autore del biglietto...

 


paese: Cina
anno: 2001
regia: Zhang Ming
sceneggiatura: Zhang Ming
attori: Zhang Yalin, Guo Xiaodong, Huang Zhizhong, Li Na, Wang Kuen, Chen Hongchi