404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Cina World without Thieves, A (2004)

World without Thieves, A (2004)

Friday, 28 January 2011 12:38 Stefano Locati Film - Cina
Print
Tags:

world_without_thieves_0Adattato da una novella di Zhao Benfu, il nuovo film di Feng Xiaogang è un kolossal morale sulla possibile redenzione di una coppia di ladri provetti. Wang Li e Wang Bo, sodali nella vita come nel crimine, sono sul punto della rottura: lei vorrebbe smetterla con la vita itinerante della borseggiatrice, lui non ne vede il motivo, felice del suo status e dei soldi facili. Wang Li si ritrova a difendere l'estenuante ideale di un contadino, il quale è convinto che i ladri non esistano ed è per questo deciso a prendere senza alcuna precauzione il treno che lo riporterà a casa, imbottito dei guadagni di una vita. Peccato che il treno sia stracolmo di ladri: Wing Bo dovrà allora decidere se arraffare i soldi e fregarsene di tutto il resto o se schierarsi con la donna che ama, aiutandola a impedire che gli altri ladri se ne approfittino dell'ingenuotto.

Feng Xiaogang è considerato il regista cinese più commerciale. I suoi film, almeno a partire da Be There or Be Square (1998), hanno un costante successo di pubblico e ritraggono con ironia e umorismo nero le piccole magagne quotidiane dell'uomo medio cinese (come in Cell Phone, su un presentatore televisivo che ha una relazione extra-coniugale, scoperta dalla moglie a causa dei messaggi sul cellulare). A World Without Thieves rappresenta un pur modesto mutamento di stile e prerogative. Feng cerca di innestare su un canovaccio da film d'azione (le arti marziali applicate al borseggio) un discorso tritamente moraleggiante sui sogni, la realtà e la possibilità di cambiare la propria natura. Se da un lato ne guadagna in spettacolarità, con veloci duelli al limite della fisica, dall'altro rimane ancorato a un'idea troppo scopertamente edificante e scolastica, in cui emerge la volontà di istruire, più che di intrattenere. Si eccede insomma nella caratterizzazione polarizzata dei personaggi, finendo con lo scadere nel didascalico e ripetendo l'identica formuletta (ladro in apparenza cinico che lotta contro il ladro cattivo sul serio) fino alla nausea.
Oltre al solito Ge You, attore feticcio del regista, bravo nel ruolo dello spietato ma leale opponente, le star provenienti da Hong Kong (Andy Lau, con un improponibile parrucchino imbruttente) e Taiwan (Rene Liu) funzionano come poli attrattori. E il pubblico, nonostante tutto, non è mancato.

 


paese: Cina
anno: 2004
regia: Feng Xiaogang
sceneggiatura: Feng Xiaogang, Lin Lisheng, Wang Gang, Ah Lu
attori: Andy Lau (Wang Bo), Rene Liu (Wang Li), Wang Baoqiang (Root), Ge You (Uncle Li), Li Bingbing (Xiao Ye), Zhang Hanyu

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook