404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Cina Cool Young (2011)

Cool Young (2011)

Sunday, 18 December 2011 23:53 Stefano Locati Film - Cina
Print

cool_young_0Esordio dietro la macchina da presa per Zhao Yan Guo Zhang, attore in passato attivo soprattutto in televisione, che tenta di recuperare al mélo con sterzate nella commedia più grottesca un certo stile enfatico e strabordante di regia, in voga soprattutto sul finire degli anni '90 come deterioramento del referente Wong Kar-wai. Ralenti, freeze frame, punteggiature sonore reiterate e frequenti flashforward affollano con irruenza una lineare doppia storia d'amore, rendendola ridondante e snervante, con una narrazione involuta e pretenziosa.

Zhao Ling, voce narrante, è un imprenditore ricco e non troppo ligio alle regole che conosce in un night club Si Ya, una hostess combattiva e innocente. L'uomo scopre che la ragazza è innamorata di Tao Ye, giovane artista vasaio di buone speranze e pochi quattrini. Mentre la relazione tra i due innamorati si complica, a causa della professione di Si Ya, A Gang, amico dei tempi dell'università di Tao Ye, si rifà vivo dichiarando di essere nei guai. Nel tempo è diventato un gigolò, ma ora è innamorato di una donna più grande di lui, fidanzata con un boss delle triadi. A Gang chiede soldi e consiglio a Tao Ye, che intanto deve vedersela anche con la madre, giunta in città per fargli sposare Tian Niu, concittadina e amica d'infanzia.
Cool Young esplora in contemporanea diversi registri - dalla comicità più sguaiata al melodramma strappalacrime, passando per fasi thriller e sfumature blandamente erotiche - con scarti repentini e immediati che riescono a spaesare nella loro inutilità. La comicità è greve e inadatta al tentativo di nobilitare l'operazione con una regia sovrabbondante e autoconsapevole, mentre i momenti drammatici sono inficiati da una recitazione ieratica spesso fuori registro. Con ogni evidenza Zhao Yan Guo Zhang ci prova gusto, e non si prende troppo sul serio, tanto da arrivare a un finale da film nel film in cui i protagonisti parlano direttamente al regista (lui stesso) chiedendo lumi sugli esiti della storia. L'aspirazione è probabilmente intrattenere e insieme raccontare la gioventù urbana con uno stile da presunta avanguardia, ma il risultato è deleterio e fragorosamente squilibrato.


paese: Cina
anno: 2011
regia: Zhao Yan Guo Zhang
sceneggiatura: Zhao Yan Guo Zhang
attori: Wang Yu-zhong (Tao Ye), Wang Zi-wen (Si Ya), Zhang Jin (A Gang), Zhao Yan Guo Zhang (Zhao Ling), Zhou Mou-yang (Tian Niu), Wang Xin-le (Qian Qian), Yan Jun-xi (madre di Tao Ye)




sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook