404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Corea del Sud Leafie - A Hen into the Wild / Leafie - La storia di un amore (2011)

Leafie - A Hen into the Wild / Leafie - La storia di un amore (2011)

Thursday, 19 April 2012 15:48 Stefano Locati Film - Corea del Sud
Print

leafie_0Leafie rappresenta a oggi il più grande incasso per l'animazione coreana: dopo il successo di My Beautiful Girl Mari (Lee Seong-gang, 2002) o Wonderful Days (Kim Moon-saeng, 2003), e l'eclettico umorismo di Aachi and Ssipack (Jo Beom-jin, 2006), è la dimostrazione che anche produzioni locali di paesi senza una grande tradizione nell'animazione possono arrivare a competere a livello internazionale - si veda ad esempio anche il malese Seafood (Goh Aun Hoe, 2011) - arrivando a essere distribuiti persino nella lontana provincia italiana. Storia di maternità e crescita tratta da un libro per l'infanzia di Hwang Seon-mi, l'esordio nel lungometraggio di Oh Seong-yoon è dolce, caparbio e dalla narrazione solida, nonostante i toni eccessivamente melodrammatici di alcuni passaggi.

Leafie è una gallina solitaria chiusa nella sua minuscola gabbia: la sua quotidianità è rappresentata dal covare uova e beccare mangime. Stufa di vedere gli altri animali della fattoria liberi all'aperto, smette di mangiare fino a dimagrire e fingersi morta, riuscendo così a fuggire. L'amara sorpresa è che gli altri animali in cattività non la vogliono accogliere, così Leafie è costretta ad avventurarsi nell'ignoto. Incontra un anatra vagabonda con cui fa amicizia, ma nella lotta contro una donnola con un occhio solo questa perde la vita, lasciando a Leafie l'incombenza di crescere l'unico anatroccolo sopravvissuto.
Leafie - La storia di un amore è un prodotto curato e di sicura presa sui più piccoli, con una storia d'amore materno tragica e al contempo rassicurante. I toni, specialmente nella prima parte, sono un po' forti, accentuati dalla propensione coreana al melodramma, ricordando una versione esasperata del classico Disney Bambi (1942). In ogni caso la relazione tra Leafie e l'anatroccolo raggiunge picchi emotivi in grado di sorpassare l'eventuale angoscia suscitata dalle circostanze che portano al loro incontro. Il legame è tanto più interessante perché non basato sulla consanguineità, e presenta l'ulteriore aggravio del fatto che entrambi gli animali sono in qualche modo rifiutati dall'ambiente circostante, dalla società degli animali stessi.
L'animazione è molto curata e fluida per quanto riguarda i personaggi, se non in poche sequenze isolate meno riuscite, ma più altalenante rispetto ai fondali, talvolta avvolgenti e con luci equilibrate, altre più astratti e vaporosi, poco definiti. Nella versione originale Leafie ha la voce della bravissima Moon So-ri, l'anatroccolo della giovane star Yoo Seung-ho e l'anatra quella di Choi Min-shik. Tutto considerato Leafie è frutto di un amore profondo e genuino per l'animazione, con un nucleo tematico forte ben sviluppato e disegni dolci e tondeggianti, che merita ampio successo anche in Italia.


paese: Corea del Sud
anno: 2011
regia: Oh Seong-yoon
sceneggiatura: Kim Eun-jeong, Nah Hyeon
attori: -



Dim lights Embed Embed this video on your site


sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook