404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Corea del Sud Doomsday Book (2012)

Doomsday Book (2012)

Thursday, 06 September 2012 12:22 Stefano Locati Film - Corea del Sud
Print

doomsday_book_0Omnibus di fantascienza che propone scenari apocalittici da fine del mondo tra il provocatorio e il grottesco. Tre cortometraggi indipendenti tra loro da due registi affermati, dal più conosciuto Kim Ji-woon (Il buono il matto il cattivo) a Yim Pil-sung (l'horror Hansel & Gretel). Come insito in questo gennere di progetti, la qualità varia da segmento a segmento, ma rimane in assoluto un senso di incompiutezza e vacuità non redento dalle eventuali singole intuizioni.

Brave New World, anche noto con il titolo The New Generation, racconta della diffusione di un virus, nato da rifiuti organici riciclati, che trasforma velocemente la popolazizone coreana in una massa di zombie violenta e priva di inibizioni. Heavenly Creature presenta un avanzato robot, aiutante in un monastero, che secondo i monaci ha raggiunto l'illuminazione, diventando Buddha, e la contemporanea indecisione di un riparatore chiamato a stabilire se si tratti di un modello difettoso. Infine Happy Birthday segue l'evoluzione dell'avvicinamento di un misterioso meteorite di dieci chilometri di diametro in rotta di collisione contro la Terra e dei preparativi di una famiglia composta da madre, padre, zio e figlia per affrontare il pericolo.
In Corea è da molti anni che la formula del cortometraggio ha buoni riscontri, tanto che a molti registi esordienti basta un'opera breve ben accolta per farsi notare a approdare al lungometraggio. Anche i lavori collettanei che riunisconoo un insieme di corti hanno buone possibilità di successo, si pensi alla longeva serie If You Were Me, iniziata nel 2003, con tema i diritti umani, e giunta al quinto episodio, più vari spin off, o al recente successo del drammatico Sorry, Thanks (2011), sulla relazione uomo-animali da compagnia, o dell'orrorifico Horror Stories (2012). Doomsday Book partiva avvantaggiato grazie all'hype internazionale raggiunto da Kim Ji-woon, in procinto di fare il grande salto hollywoodiano per dirigere Arnold Schwarzenegger nel suo atteso ritorno (The Last Stand, in uscita nel 2013). Il film, che pure ha alcuni buoni spunti, è però indebolito dall'indecisione di fondo sul mood da applicare, che rimane sospeso e ondivago tra la parodia scanzonata, la riflessione seria, l'esasperazione grottesca e la semplice provocazione fine a se stessa. Nel primo e nell'ultimo cortometraggio, ad esempio, entrambi diretti da Yim Pil-sung, ritorna la presentazione beffarda dei giornalisti televisivi - imbambolati, narcisisti - e della televisione in generale, ma l'affondo è lasciato a se stesso, slegato dal contesto, buttato nel mucchio con vis comica, ma superficialmente. Brave New World, il più frammentario e derivativo del lotto, affronta un tema inusuale per la cinematografia coreana, un'invasione di morti viventi, ma la novità non lo mette al riparo dalla ripetitività di una formula abusata e già vista. Più inventivo risulta Happy Birthday, che ricorda l'istrionismo gigionesco di Douglas Adams nell'unire l'acquisto via internet di una palla da biliardo con la possibile estinzione del genere umano. Anche qui, però, nonostante gli ottimi livelli produttivi, la narrazione rimane sospesa, turbata da innesti di umorismo nero non completamente chiusi. Dai toni più seri è il centrale Heavenly Creature di Kim Ji-woon, che con la solita maniacale attenzione estetica arriva a sfiorare temi filosofici profondi, come la natura dell'artificiale e dell'inorganico una volta che si evolva e superi le proprie funzioni iniziali. Nella foga di dimostrarsi ponderato e intelligente, purtroppo però il racconto diventa didascalico, con dialoghi insopportabilmente pretestuosi e un crescendo drammatico esagerato rispetto alle modalità espositive scelte. Doomsday Book rimane così un prodotto atipico e interessante, ma fortemente squilibrato.


paese: Corea del Sud
anno: 2012
regia: Yim Pil-sung, Kim Ji-woon
sceneggiatura: Yim Pil-sung, Kim Ji-woon
attori: Ryoo Seung-beom, Ko Joon-hee, Park Hae-il, Kim Kang-woo, Song Yeong-chang, Kim Gyoo-ri, Song Sae-byeok, Bae Doo-na, Ma Dong-seok



Dim lights Embed Embed this video on your site

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook