404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Corea del Sud Tabloid Truth (2014)

Tabloid Truth (2014)

Friday, 14 November 2014 10:14 Stefano Locati Film - Corea del Sud
Print

tabloid truth 0Dopo l'affabile My Dear Desperado (2010), Kim Kwang-sik torna con un film decisamente più ambizioso che parte da temi particolarmente sentiti in Corea del Sud di questi tempi, come l'effetto del gossip indiscriminato e il lato oscuro degli attori, seguendo la scia di film come Top Star (Park Joong-hoon, 2013) e Norigae (Choi Seung-ho, 2013). Tabloid Truth abbandona però presto il terreno delle maldicenze per trasformarsi in un thriller esagerato che cerca di unire complottismo alla Moby Dick (Park In-je, 2010) e violenza alla The Man from Nowhere (Lee Jeong-beom, 2010).

Una giovane attrice si suicida dopo esser stata coinvolta in rumors che la vogliono l'amante di un noto politico. Woo-gon, il suo leale manager, non è convinto dei fatti e inizia a indagare. Scopre che la fonte del gossip è un circolo segretissimo composto da insider dei maggiori conglomerati di potere coreani, che si riuniscono di tanto in tanto per scambiarsi informazioni, in modo da averle in anticipo e regolarsi di conseguenza. Aiutato da alcuni giornalisti deontologicamente non immacolati, Woo-gon vuole smascherare il complotto, a costo della vita, per ripulire il ricordo della sua protetta.
Tabloid Truth ha una patina da complesso commentario sociale - le calunnie sull'attrice, il sistema politico corrotto, la lista con notizie ultrariservate - che si scioglie presto di fronte alla necessità di essere anche e soprattutto un thriller d'azione con pose da duro, dialoghi tagliente-fumettosi e qualche pestaggio sanguigno. Kim Kwang-sik prova a gestire al meglio i due indirizzi, ma la suddivisione netta tra prima parte che costruisce il contesto e seconda che lo ignora per concentrarsi su minacce, rapimenti e contromosse non lo aiuta. Le promettenti premesse finiscono così per diventare inessenziali, in qualche modo ingombranti. Se si riesce a soprassedere sull'evidente disequilibrio, rimane un modesto thriller con livelli produttivi elevati e un protagonsita - Kim Kang-woo (Marine Boy, The Taste of Money) - sufficientemente grintoso.



paese: Corea del Sud
anno: 2014
regia: Kim Kwang-sik
sceneggiatura: Hwang Seong-goo, Kim Yoo-jin, Kim Kwang-sik
attori: Kim Kang-woo, Jeong Jin-yeong, Ko Chang-seok, Park Seong-woong, Park Won-sang

 

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook