404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Corea del Sud Almost Love (2006)

Almost Love (2006)

Friday, 14 January 2011 17:00 Stefano Locati Film - Corea del Sud
Print

almost_love_kr_0A quattro anni dall'esordio con l'agrodolce Lover's Concerto (2002), Lee Han torna nel territorio della commedia sentimentale conservando la passione per intrecci semplici, con un pizzico di fiabesco, ma capaci di rileggere gli archetipi dei film romantici. Se il precedente riscriveva le regole del classico triangolo amoroso, qui Lee si impegna a inventare nuove possibilità per l'intramontabile filone degli amici d'infanzia che non si rendono conto di essere reciprocamente innamorati.

Ji-hwan è un fanatico dei film di arti marziali che vuole assolutamente diventare il nuovo Jackie Chan; per questo frequenta una scuola per stuntman e il corso di taekwondo. Dal-rae vuole diventare un'attrice, ma ha un grandissimo problema - non riesce a superare la paura di parlare in pubblico. Fin da piccoli i due sono legati in un rapporto di complicità, tra i continui scherzi di Ji-hwan e le attenzioni di Dal-rae per lo scapestrato amichetto. Un rapporto che si rinsalda con gli anni, consolidandosi in un'amicizia libera da qualsiasi malizia; tanto che Ji-hwan è ben felice quando Dal-rae inizia a frequentare Young-hoon, compagno di corso e suo migliore amico. Se però agli occhi di Ji-hwan e Dal-rae la loro relazione è perfettamente plausibile, per il resto del mondo è lampante quanto i due siano fatti per stare insieme. Tenacemente impegnati nel realizzare i rispettivi sogni, sembrano finalmente rendersi conto della situazione. Ma potrebbe essere troppo tardi...
Nonostante la storia sia poco più di un canovaccio aggiustato alla bisogna, Almost Love, conosciuto anche come Youth Comic/Teen Comic, traduzione dell'originale Cheongchoon Manhwa, coinvolge e diverte. Dalla sua ha la simpatia contagiosa dei protagonisti, le due star di My Tutor Friend (2002), di nuovo insieme. Kwon Sang-woo, con tanto di zazzera improponibile, è buffo, irresistibile, a partire dalle imitazioni di Jackie Chan fino all'ingenua ma dispettosa timidezza. Kim Ha-neul, pur impersonando un personaggio meno appariscente, è altrettanto convincente nel costruirne l'esuberante fragilità, l'altruismo aperto e solare. Oltre alle prove degli attori, non manca l'acume da narratore provato di Lee Han, che evita qualsiasi mezzuccio - basti pensare con quanta intelligenza giostra il terzo incomodo Young-hoon, senza trasformarlo in un nemico geloso, anzi sfruttandone la lealtà e la competitività. Tocco finale, il capovolgimento drammatico della seconda parte. Il trucchetto è già stato sfruttato in molti altri film, come arma di ricatto emotivo, per commuovere "a tradimento". Come già in Lover's Concerto, Lee Han presenta però la svolta con delicatezza, senza bisogno di scene madri urlate, facendo leva su ellissi e non detto. Almost Love si salva così dalla melassa e dal ridicolo involontario. Il risultato è probabilmente meno lucido rispetto al film d'esordio, ma altrettanto fresco: un feel good movie cui ci si ritrova inaspettatamente a pensare anche a distanza di tempo.

 


paese: Corea del Sud
anno: 2006
regia: Lee Han
sceneggiatura: Lee Han
attori: Kwon Sang-woo (Lee Ji-hwan), Kim Ha-neul (Jin Dal-rae), Lee Sang-woo (Moon Young-hoon), Jang Min-ae (Ji-min)

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook