404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Corea del Sud Jungle Juice (2002)

Jungle Juice (2002)

Friday, 21 January 2011 12:20 Stefano Locati Film - Corea del Sud
Print
Tags:

jungle_juice_0Chul-soo e Ki-tae sono due scoppiati senza speranza che scorrazzano per i bassifondi di Seoul senza farsi troppi problemi per le conseguenze delle loro azioni improvvisate. Il primo passa le sue giornate tra le partite a calcio con gli amici e interminabili tafferugli con i teppisti locali, ma a lui sembra stare bene così. Il secondo si dà da fare per mantenere l'ordine nel quartiere delle prostitute: insegue un cane sciolto che si dava troppe arie, finendo per rubargli la scassatissima auto come pegno. Tutto pur di non tornare da quei pazzi dei suoi genitori.

Entrambi decisi a lasciarsi alle spalle scuola e amenità da bravi ragazzi, si arruolano infine tra le fila della malavita. Il loro primo compito è proteggere le spalle di Min-cheol - boss di medio cabotaggio - durante una transizione di droga. Il tutto si risolve nel sangue, i soldi sono persi e il capo sembra finire nei pasticci - con la polizia ad alitargli sul collo. Nella confusione generale, a godere parrebbero i nostri due eroi, che si ritrovano con la droga da svendere e la prospettiva di facili guadagni. Inizia una scoordinata caccia all'uomo dai risvolti sempre più imprevedibili, tra esplosioni e raggiri.
Mezzo pulp, mezzo scemo, Jungle Juice gioca le sue carte con furbizia, ma senza scadere nello stucchevole: ogni elemento segue la logica dell'eccesso, procedendo per accumulo di gag giovaniliste e trovate grottesche che sovraccaricano l'impalcatura narrativa - peraltro ampiamente collaudata, con due farabutti al centro di una girandola di eventi più grandi di loro - fino a farla implodere su se stessa. La continuità si sfalda in scenette di raccordo che ricamano sui personaggi più che far progredire la storia: se parte della credibilità (e del coinvolgimento) è perso, ne guadagnano gli attori, liberi di sperimentare senza pastoie. Emergono Jang Hyuk - reduce dal successo di Volcano High -, simpatico e trucidamente ingenuo, e soprattutto Lee Beom-su, gommosa (e lampadata) macchina da smorfie. Non fosse per loro, Jungle Juice risulterebbe nauseante nella sua mania finto-iconoclasta, tra vestiti allampanati, slang da strada e qualche accento (non troppo) politicamente scorretto: così almeno si può sorridere della loro svampita inadeguatezza, tra rabbia giovanile e pruderie adolescenziale (imperdibile la tecnica del mulino a vento!). Produce Cha Sung-Jae, padrino di una selva infinita di grandi successi delle passate stagioni (Christmas in August, Il Mare, Musa - per citarne solo alcuni).

 


paese: Corea del Sud
anno: 2002
regia: Cho Min-ho
sceneggiatura: Cho Min-ho
attori: Jang Hyuk (Ki-tae), Lee Beom-soo (Chul-soo), Son Chang-min (Min-cheol), Jeon Hye-jin (Mag), Kim Man, Bong Tae-gyu, Kim Yong-seon, Lee Bong-gyu

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook