404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Corea del Sud Love on a Rainy Day / Love in the Rain (1994)

Love on a Rainy Day / Love in the Rain (1994)

Friday, 21 January 2011 12:51 Valentina Verrocchio Film - Corea del Sud
Print

love_on_a_rainy_day_0Un ragazzo insegue una ragazza che gli piace, fa delle figuracce, si dichiara, si fidanza e poi si sposa. La coppia è certo molto giovane, tutti e due ancora all'università, tutti e due con lavori part time, tutti e due precariamente istruiti su come bisogna comportarsi in un matrimonio e su quali sono gli intoppi ai quali si va incontro. Soprattutto, dopo i primi tempi, è evidente che hanno problemi col sesso. Lei si confida con la mamma, lui va dal dottore a farsi un controllo, il dottore è un po' distratto e da un nonnulla prende piede una quasi tragedia, che invece si risolve in un lietissimo evento. E i guai, naturalmente, sono appena cominciati.

La vita di coppia vista in chiave leggera ma non banale, con mezzi di regia poverissimi, eppure sapienti ed efficaci, e soprattutto sinteticissimi, dote che il cinema coreano successivo agli anni novanta, ha completamente perso per strada. Ogni evento nella maturazione della piccola coppia di sposini è appena abbozzato, spennellato velocemente, senza badare troppo ai dettagli, ma dando chiarissimamente il sentore preciso delle situazioni. Love on a Rainy Day (meno noto anche come Love in the Rain o Singing in the Rain) ha veramente un aspetto spartano, elementare fin quasi a rasentare l'amatoriale, senza ombra alcuna di velleità autoriali e/o estetiche. Ma ha ritmo a non finire, ha senso dell'umorismo incontenibile e naturalezza nel raccontare, a volte calcando leggermente la mano per amor di buffoneria, ma sinteticamente e con enorme naturalezza, sulle pulsioni e i problemi veri di tutte le coppie di questo mondo, somigliando, nella surrealtà veloce di certi passaggi esilaranti, ad una pièce teatrale che, nata forse per gioco o per riempitivo su cui fare poco conto, riesce invece incantevolmente bene, nella più totale precarietà - è bene ripeterlo e mettere in guardia i puristi - di mezzi stilistici e tecnici (nonché estetici: il film sembra in tutto e per tutto un'eco grossolana degli anni ottanta, tabù, spauracchio appestato a quanto pare sufficiente ad indisporre il bambagioso pubblico contemporaneo). Notevolissima la presenza di Shin Eun-kyung, all'epoca laccata e boccolosa bellezza agli esordi, carnosamente mozzafiato e con il sorriso trascinante da uovo di pasqua simpaticamente e goffamente seducentissimo. Tanto tanto diversa dalla dinamica eroina che sarà nei My Wife is a Gangster, Shin Eun-kyung porta avanti tutto il film da sola (Kim Ho-jin è un pupazzetto, una figurina, al confronto!), colorandolo di fuoco, luce e passionalità (e bravura, culminante nella scena in ospedale). Tra equivoci da fumetto e situazioni tra il dolce e l'imbarazzante, Love on a Rainy Day, sempliciotto e burlone, diverte e fa riflettere, si fa specchio allegro e ingenuo del ménage uomo/donna moderno, fungendo con una spontaneità veramente rara, da ottimo toccasana di ottantatré minuti, contro tutte le musonerie di stagione. A patto di saper stare al gioco, e a patto di non fare i prevenuti che rovinano sempre tutto (curiosità deterrente: Love on a Rainy Day, a Seoul, ha venduto meno di mille biglietti!). (Giugno 2004)

 


paese: Corea del Sud
anno: 1994
regia: Jo Geum-hwan 
sceneggiatura:
attori: Shin Eun-kyung, Kim Ho-jin, Kong Hyung-jin

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook