404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Corea del Sud Lover's Concerto (2002)

Lover's Concerto (2002)

Friday, 21 January 2011 12:57 Stefano Locati Film - Corea del Sud
Print

lovers_concerto_0In apparenza, il solito scontato trittico amoroso; lui, Ji-hwan, studente universitario sognatore e introverso, incontra per caso loro, Gyung-hee, affabile e ridanciana, e Soo-in, taciturna e calma - amiche inseparabili che vivono un'esistenza osmotica al riparo dagli occhi del mondo. Ji-hwan si innamora senza indugi della seconda, rimanendo comunque indeciso fino all'ultimo, visto anche il crescente interesse che Gyung-hee inizia a mostrare per lui; invece di complicate geometrie pulsionali, tra gelosie e ricatti, ne nasce però un'amicizia a tre delle più profonde, in cui complicità e gioco si rincorrono tra il sapore della pioggia e i profumi di té e biscotti della locanda dove Ji-hwan lavora. Fino a che qualcosa s'incrina, rompendo l'armonia e disperdendo i tre ragazzi come schegge impazzite in balia del vento.

Quando la felicità si confonde col dolore, quando i ricordi tornano alla mente come sogni ormai irraggiungibili, quando la speranza scolora nel rimpianto; Lover's Concerto parte subdolamente come commedia romantica per le nuove generazioni, facendo immaginare chissà quale salto mortale dell'esordiente regista/scrittore per assicurarsi il volto maschile di My Sassy Girl, l'irresistibile Cha Tae-hyun, in uno sfrontato esercizio di copia & incolla tendente a ricrearne l'atmosfera. Ma è tutta un'illusione, un'esca sapientemente preparata per intrappolare i sensi, chiudere le vie di fuga alla disattenzione, per poi soggiogare deliberatamente lo spettatore a un turbinio di emozioni dirompenti cui sarebbe colpevole e cinico sottrarsi. I toni surreali dell'inizio - geniale per tempi, modi e inquadrature la trovata dell'orologio che permette a Ji-hwan di abbordare le due allibite ragazze - lasciano il posto a uno sguardo più personale, un sentire agrodolce perennemente in bilico tra tragedia, scherzo, lacrime e riso liberatorio. Senza bisogno di proclami e incolore realismo, Lover's Concerto prefigura la maturazione come impalpabile passaggio a una nuova e più consapevole profondità del sentire; a patto di concedervisi fino in fondo, senza paure, si perde tutto un mondo, certo - si è costretti cioé a scendere a patti con l'intrinseca spietatezza dell'esistenza - ma si guadagna una libertà nuova e inebriante.

 


paese: Corea del Sud
anno: 2002
regia: Lee Han
sceneggiatura: Lee Han
attori: Cha Tae-hyun (Ji-hwan), Lee Eun-ju (Gyung-hee), Son Ye-jin (Soo-in)

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook