404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Corea del Sud Paradise Villa (2000)

Paradise Villa (2000)

Saturday, 22 January 2011 02:26 Matteo Di Giulio Film - Corea del Sud
Print

paradise_villa_0Prodotto e girato senza mezzi, senza idee davvero valide e senza velleità - ma con una certa presunzione di fondo nel voler accatastare storie su storie per un affresco di ampia portata - Paradise Villa è decisamente brutto, ma in alcuni momenti, per assurdo, riesce anche ad affascinare. In un palazzo si incrociano i diversi condòmini, ognuno con i suoi problemi e le sue urgenze: tutto passa in secondo piano quando comincia l'attesissima partita di calcio tra Corea e Giappone, e solo un assassino improvvisato, che impazza nei vari appartamenti, non è preso come gli altri dal match.

Park Jong-won, veterano regista di Kuro arirang (1989) e Our Twisted Hero (1992), pare qui imbarazzato da una sua regressione, cerca di mimetizzare le sue lacune piazzando ogni volta la camera in una posizione diversa, a sopresa, e utlizzando ogni possibile trucco visivo - step-framing, grandangoli, video digitale in soggettiva, montaggio alternato, fotografia sgranata. Almeno riesce a non annoiare (troppo) e a tenere alto il ritmo nella parte centrale, la più debole. Per attirare l'attenzione che i suoi attori, poco dotati e mal guidati, non sempre tengono desta, la sceneggiatura continua a variare, passando dal dramma familiare (il padre con l'amante, il figlio che spaccia pornografia casalinga) allo spaccato sociale (l'arrivismo anche all'interno delle mura domestiche o in momenti di crisi), al docu-drama con sesso (mera scusa per giustificare le poche scene di nudo), all'ultima mezz'ora da thriller gore, con dettagli macabri, omicidi e sangue a volontà. Mancano però le motivazioni: i personaggi - pensati e disposti a casaccio (ma la morale, banale, è che gli agnellini possono diventare belve feroci, e viceversa) - sono mossi da impulsi casuali. Ingiustificato il sottotesto (patriottico?) sportivo; così come l'incipit che imputa le cause dell'alienazione a una stupida lite videoludica.

 


paese: Corea del Sud
anno: 2000
regia: Park Jong-won
sceneggiatura: Byeon Won-mi
attori: Cho Han-jun, Ha Yu-mi, Lee Jin-wu, Choi Jong-won, Kim Hak-cheol, Sin Dong-hun, Jeong Min-a, Yun Ji-seong

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook