404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Corea del Sud Story of a Man, The (1998)

Story of a Man, The (1998)

Tuesday, 25 January 2011 02:09 Valentina Verrocchio Film - Corea del Sud
Print

story_of_a_man_aUn piccolo boss malavitoso durante un festeggiamento ha un malore e viene portato all'ospedale. Gli viene diagnosticata una malattia mortale, che nel giro di due mesi lo ridurrà alla paralisi totale e al decesso per asfissia. Parlando col suo uomo di fiducia, e chiedendogli cosa farebbe se gli rimanesse solo un paio di mesi di vita, si sente rispondere che li trascorrerebbe con suo figlio. Ecco che allora il piccolo boss va a trovare la sua ex donna, e come per magia scopre di avere per davvero un figlio. E da quel momento in poi gli si dedica completamente, mentre la malattia compare qua e là con timidi accenni che sanno più di film sciocco, che di vero deterioramento fisico.

The Story of a Man (conosciuto anche come Man Story) è un film girato decentemente, ma con degli intenti indecenti. Non è una bella pensata, infatti, cercare di commuovere mostrando un irresponsabile che, siccome è malato, si ricorda improvvisamente di voler provare cosa significhi essere padre, dichiarando con nonchalance di farlo perché vuole lasciare qualcosa di sé dopo la morte, visto che un figlio è il prolungamento di un genitore. Non solo non è una bella pensata, ma è anzi un espediente di cattivo gusto, specie se aggravato da queste manifestazioni della malattia ridicole e inconcludenti: un dolore alla mano di tanto in tanto, dolore che tuttavia non è sufficiente a tenere l´uomo alla larga dal guidare sconsideratamente il suo fuoristrada, con bambino e ex donna a bordo. Un personaggio, quello del piccolo malavitoso, molto fatto male, eroico e spavaldo, e allo stesso tempo inerme, inconcludente e insensato, che vive a ridosso dello scagnozzo di fiducia che lo protegge fedelissimamente, e impegnato in una serie di gesti illogici che sembrano i pensierini di uno studentello in preda a melensaggini, tra il virile e il semplicemente ignaro di cosa significhi veramente presentarsi con la scusa della malattia davanti a un figlio che prima non si sapeva nemmeno di avere. La fantasia di un omino, ecco che cos'è questo film, inutile parlarne oltre. The Story of a Man è decisamente perdibile, ed è milioni di miliardi di anni luce lontano, irrecuperabilmente lontano, dal pianeta malattie irreversibili, visto, per esempio, dal punto di vista di Lee Chang-dong. (luglio 2004)

 


paese: Corea del Sud
anno: 1998
regia: Shim Seung-bo
sceneggiatura:
attori: Choi Min-soo (Bongman), Lee Tae-ran, Park Sang-min

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook