404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Corea del Sud Surprise (2002)

Surprise (2002)

Tuesday, 25 January 2011 02:14 Matteo Di Giulio Film - Corea del Sud
Print

surprise_0Mi-kyung ha organizzato una festa a sorpresa per celebrare l'arrivo dagli Stati Uniti del fidanzato Jung-woo: sfortuna vuole che il padre, finora accondiscendente, scopra che il ragazzo non ha sangue sudcoreano al 100% - è per metà hawaiiano - e neghi quindi il suo assenso alla relazione. Disperata, Mi-kyung, manda l'amica del cuore Ha-young all'aereoporto con un compito preciso: distrarre Jung-woo con ogni mezzo possibile ed evitare che lui arrivi a casa di Mi-kyung prima che la spinosa questione sia stata risolta.

Storia esile, fatta di malintesi, con un unico colpo di scena funzionale e funzionante. Surprise (circolato anche come Surprise Party) è una commedia giovanile senza troppe pretese, con improvvise venature agrodolci da mélo tragico innestate su un classico canovaccio ad equivoci. Risente molto della patina buonista tipica del prodotto generalista: il tentativo di screwball comedy stile Billy Wilder non è all'altezza dei referenti migliori del genere. Visto come ritratto semplicistico di una generazione giovane e un po' superficiale, attaccata alle cose materiali, al consumismo e alla leggerezza del momentaneo carpe diem, funziona decisamente meglio. E non a caso valgono di più i momenti romantici di quelli spiritosi. Il problema è la pochezza delle gag cui è costretta Ha-young per catturare l'attenzione di Jung-woo: dopo il primo stupore perdono di credibilità e rischiano fortemente di irritare la disponibilità allo scherzo (del ragazzo, tormentato da una sconosciuta, e) del pubblico. La regia frizzante ma tutto sommato impersonale beneficia della verve dei due protagonisti, la scatenata Lee Yo-won - ennesima variazione della my sassy girl tipica della commedia sudcoreana: look, linguaggio e modi bruschi non ingannano -, idolo dei giovanissimi, e l'emergente Shin Ha-gyon, sempre bravo nel proporsi come modello di (im)maturità post-adolescenziale. Colonna sonora anche troppo blanda per la vivacità dei presupposti, fotografia colorata e confezione adatta al target cui si prefigge di piacere. Gradevole o poco più.

 


paese: Corea del Sud
anno: 2002
regia: Kim Jin-seong
sceneggiatura: Byeon Won-mi
attori: Lee Yo-won ( Ha-young ), Shin Ha-gyon (Jung-woo), Kim Min-hee ( Mi-kyung), Kim Hak-cheol

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook