404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Corea del Sud Way Home, The (2002)

Way Home, The (2002)

Tuesday, 25 January 2011 02:59 Matteo Di Giulio Film - Corea del Sud
Print

way_home_0E' facile immaginare perché The Way Home abbia spazzato via il record d'incassi detenuto da Friend, piazzandosi nettamente come primo successo di sempre nella storia del box office coreano; ma fa male prendere nota del fatto che tutto il mondo è paese, a est come a ovest. L'eccezione che aveva fatto gridare al miracolo rientra nelle retrovie a causa di un melodramma familiare rozzo e retorico: un film per famiglie, tanto povero nella forma quanto ricco di buoni sentimenti e correttezza politica. Realizzata con cura da Lee Jeong-hyang, già autrice dell'apprezzato Art Museum by the Zoo, la pellicola non fa altro che riproporre l'ennesimo conflitto generazionale a lieto fine.

Un bambino di città è costretto (dalla madre divorziata e temporaneamente disoccupata che sta cercando un nuovo impiego) a passare del tempo con la nonna, mai conosciuta prima. Una vecchietta mite, sordomuta, che vive in un remoto villaggio in campagna e che quasi non sa cosa siano modernità e tecnologia. Inesorabili i primi screzi, che mettono in luce la profonda maleducazione del bambino viziato; di prammatica la riconciliazione finale, che comporta stima reciproca e affetto.
Non un film da cui stare lontani: la patina didascalica non rovina il pathos emotivo, ma sono tutti argomenti già visti e non occorre attraversare un oceano per scoprire valori vecchi come il mondo. Il fatto che la regista, al terzo lavoro (considerando anche il suo primo documentario A Place for Eve), riesca ad essere efficace e leggera nei toni, ad appassionare comunque, nonostante l'esilità del soggetto, sfuggendo ad inutili pedanterie, è un grande merito. Inevitabile cedere alla commozione del caso, grazie soprattutto ai due bravissimi protagonisti; lei anziana, comprensiva e traballante, lui odioso come solo certi ragazzini sanno essere.

 


paese: Corea del Sud
anno: 2002
regia: Lee Jeong-hyang
sceneggiatura: Lee Jeong-hyang
attori: Kim Ul-boon (Nonna), Yoo Seung-ho (Sang-woo), Min Kyung-hoon, Yim Eun-kyung, Dong Hyo-hee

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook