404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Corea del Sud Midnight FM (2010)

Midnight FM (2010)

Thursday, 10 February 2011 04:42 Stefano Locati Film - Corea del Sud
Print

midnight_fm_0Il regista della commedia a incastri Girl Scout (2008) torna con un thriller d'estrazione hollywoodiana che indaga la relazione morbosa tra una speaker radiofonica e un suo ascoltatore. Ottime le atmosfere, ma il gioco è tirato oltremisura, verso il parossistico finale.

Seon-yeong conduce alla radio una trasmissione notturna di successo in cui mescola ricordi personali, colonne sonore di film e considerazioni esistenziali. Si sta preparando all'ultima puntata, perché è in procinto di partire per gli Stati Uniti. Ci va per studiare, ma soprattutto per tentare di curare la figlia, bisognosa di un'operazione perché torni a parlare. La trasmissione è però interrotta da una strana telefonata in cui uno sconosciuto le rivela di tenere prigioniere la figlia e sua sorella, impegnata a fare da baby sitter.Lascerà liberi gli ostaggi solo se Seon-yeong acconsente a cambiare la scaletta del programma, inserendo frasi e musiche da puntate passate. Disperata, la donna è costretta a cercare l'aiuto del produttore, del fonico, della sceneggiatrice e persino di un fan di lunga data, selezionato per assistere in diretta alla trasmissione.
Kim Sang-man parte da un canovaccio noto (la star e l'uomo qualunque), dalle implicazioni prevedibili (la discrepanza tra ciò che la star dice in pubblico, ciò che viene percepito e ciò che voleva significare realmente), e si sforza di imbellettare la formula con particolari inusuali. Rende la protagonista scostante (Soo-ae è in tal senso perfetta) e aggiunge qualche depistaggio sulle motivazioni del carnefice. Anche se la tensione è incanalata in un crescendo ritmato, Midnight FM rimane però ingabbiato nella sua struttura derivativa, fino alle solite esagerazioni finali - senza contare che le citazioni da film noti appesantiscono inutilmente la struttura e appaiono scontate. Ottima la fotografia notturna, e non mancano scene ben costruite, come l'inseguimento in macchina, con l'incognita della presenza nel bagagliaio delle bambine, ma la sensazione è che si sia voluto tenere tutto entro i rigorosi limiti del genere, a discapito dei personaggi stessi, che ora della metà sono macchiette senza personalità funzionali allo showdown.

 


paese: Corea del Sud
anno: 2010
regia: Kim Sang-man
sceneggiatura: Kim Hwi, Kim Sang-man
attori: Soo-ae (Ko Seon-yeong), Yoo Ji-tae (Han Dong-soo), Ma Dong-seok (Son Deok-tae), Jeong Man-sik (Oh Jeong-moon), Choi Song-hyeon (Park Kyeong-yang), Kim Min-gyoo (Yang Woo-han)



Dim lights Embed Embed this video on your site

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook