404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Corea del Sud Crazy Waiting / The Longest 24 Months (2007)

Crazy Waiting / The Longest 24 Months (2007)

Wednesday, 16 February 2011 03:40 Stefano Locati Film - Corea del Sud
Print

crazy_waiting_0La divsione al 38° parallelo tra le due Coree ha ricadute anche nella vita quotidiana dei suoi cittadini, con il senso di angoscia e insicurezza che spesso accompagna la consapevolezza delle tensioni militari. Uno degli specchi più chiari di questa situazione è dato dal servizio di leva obbligatorio tra i più lunghi al mondo, in media 730 giorni, oltre due anni.

Considerato quanto questo avvenimento influenzi la vita dei giovani coreani, è soprendente quanti pochi film affrontino l'argomento di petto (pur essendoci accenni sparsi in molte opere): Crazy Waiting è allora una duplice eccezione, perché oltre a mettere al centro il servizio militare, prende anche il punto di vista femminile, nelle vesti delle fidanzate dei ragazzi che sono chiamati a servire la nazione.
L'esordio nel lungometraggio di Ryoo Seung-jin sceglie di raccontare quattro storie solo tangenzialmente interlacciate, prendendo a soggetto quattro coppie che devono sopravvivere alla lontananza forzata e alla solitudine. Ciascuna coppia reagisce in modo diverso agli incontri veloci dettati dalle sporadiche licenze e ai protratti periodi di astinenza. Crazy Waiting, anche noto col più didascalico The Longest 24 Months, presenta una visione volutamente edulcorata della leva, priva di asperità o critiche aperte al sistema, ma non si rifugia nella favola: per quanto si tratti di una commedia leggera e sbarazzina, le diverse relazioni hanno un andamento credibile, tra alti e bassi, incomprensioni, litigi e separazioni. Il cast di giovani volti è in larga parte simpatico, ma in generale la narrazione soffre di una caratterizzazione limitata dei personaggi. Per quanto non manchino scene isolate dolci o incredibilmente amare, a seconda dei casi, nel complesso i caratteri e le scelte sono nebbiosi, tratteggiati in sottrazione, cosa che per un film corale può risultare talvolta faticoso. Per quanto superficiale, un film tenero nel suo tentativo di sdrammatizzare un evento molto sentito dal suo target postadolescenziale.

 


paese: Corea del Sud
anno: 2007
regia: Ryoo Seung-jin
sceneggiatura: Ryoo Seung-jin
attori: Son Tae-yeong (Hyo-jeong), Jang Geun-seok (Won-jae), Jang Hee-jin (Bo-ram), Danny Ahn (Min-cheol), Yoo In-yeong (Jin-ah), Kim San-ho (Eun-seok), Han Yeo-reum (Bi-ang), Woo Seung-min (Wook), Seo Min-woo (Ho-sin)

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook