404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Corea del Sud Perfect Couple, The / The Best Romance (2007)

Perfect Couple, The / The Best Romance (2007)

Saturday, 19 February 2011 03:51 Stefano Locati Film - Corea del Sud
Print

perfect_couple_0Il concetto di commedia romantica d'azione, come nel caso di Spy Girl (2004), pare un ossimoro di marketing creato nel tentativo di accalappiare due tipi di pubblico diversi, nella convinzione che sommando due generi si possa richiamare il doppio degli spettatori. Il problema non risiede tanto nell'idea, ma nella formula adottata: l'addizione semplice di due modalità narrative diverse rende sbilenco, e sbilanciato, il film. E sbilenco è senz'altro The Perfect Couple, che partendo da una giornalista ficcanaso e da un poliziotto irascibile cerca di farne convergere i destini.

Jae-hyuk è un ragazzo che fin da bambino sogna di entrare in polizia, spinto dall'esempio paterno. Il problema è che ha una pesante fobia per tutto quello che è appuntito, coltelli compresi, e questo rende piuttosto rocambolesco il suo addestramento. Soo Jin è una ragazza idealista che dopo aver partecipato ad alcune rivolte universitarie decide che la sua strada è il giornalismo, alla ricerca della verità. Un giorno, mentre Jae-hyuk sta seguendo un indiziato, correndo per strada, sbatte contro Soo Jin, la quale, nella foga dello scontro, gli conficca il bastoncino di uno snack nel petto. Anche se la ferita è superficiale, alla vista dell'oggetto nel suo corpo Jae-hyuk sviene ed è trasportato in ospedale. Soo Jin si sente in colpa per quanto accaduto, ma i suoi superiori al giornale la convincono a scrivere un articolo ironico sulla polizia, utilizzando le foto che ha scattato col cellulare. Da questo episodio nasce una diatriba di proporzioni epiche tra i due giovani.
The Perfect Couple, anche noto come The Best Romance, ha un inizio frizzante, promettente, con la presentazione separata dei due protagonisti (Lee Dong-wook, visto in Arang, e Hyeon Yeong, nel suo primo vero ruolo da protagonista dopo parti importanti in The Art of Seduction e Now and Forever). Da quando però la storia prende il sopravvento, con il fumoso caso di droga a fare da sfondo e l'estemporaneo escamotage dell'intervista per unire lui e lei, la struttura inizia a sfaldarsi, diventando sempre più fumosa e deprimente. L'imputato maggiore, in questo caso, è nella caratterizzazione esasperata dei personaggi, schiavi dei loro tic esagerati; entrambi finiscono con l'essere piuttosto antipatici, in particolare Soo Jin, per cui è spinto tanto il tasto della goffaggine e della stupidità da risultare irritante. Tra i due attori non c'è la minima sintonia: a vederli insieme sullo schermo sembra semplicemente di assistere a una gara tra chi riesce a fare le smorfie più caratteristiche. Alla sua seconda prova da regista dopo l'altalenante Oh! My God (2006), Kim Jeong-woo - della scuderia di Kang Je-gyu, con cui ha collaborato a vario titolo fin dai tempi di The Gingko Bed (1996) - confeziona una commedia risicata e fuori registro.


paese: Corea del Sud
anno: 2007
regia: Kim Jeong-woo
sceneggiatura: Dong Hee-seon, Hong Yoon-jeong, Lee Jeong-sub
attori: Lee Dong-wook (Jae-hyuk), Hyeon Yeong (Soo Jin), Lee Jeong-heon, Jeon Soo-kyeong, Jeong Jae-jin, Kim Jae-man

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook