404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Corea del Sud Day He Arrives, The (2011)

Day He Arrives, The (2011)

Tuesday, 28 June 2011 13:27 Giampiero Raganelli Film - Corea del Sud
Print

day_he_arrives_0Hong Sang-soo porta avanti il discorso metacinematografico degli ultimi suoi lavori: ancora una volta un cineasta, di nome Seong-jun, è il protagonista, in crisi creativa che, dopo aver diretto quattro opere, si è ritirato a vita privata facendo l’insegnante in provincia. Apparentemente quindi non un alter ego del vero regista che, al contrario, sforna film a ritmo continuo – questo è il dodicesimo lungometraggio –, con cadenza festivaliera: Cannes (Quinzaine), Cannes, Venezia e ancora Cannes.

Seong-jun torna a Seoul per incontrare un amico, il critico Young-ho, e si imbatte in una serie di personaggi, un’attrice, una professoressa di cinema, la proprietaria di un bar che è la sosia della sua ex fidanzata, un ex attore ora imprenditore in Vietnam. Una sequela di tavolate, bevute, ubriacature, tipiche del cinema di Sang-soo, in un film costruito come un labirinto di simmetrie, situazioni che si ripetono con varianti, scene reiterate, ma riprese da diversi punti di vista, continui ritorni al punto di partenza. Rimane l’ambiguità di quanto tempo sia passato dal giorno in cui Seong-jun è arrivato: tre giornate oppure tutto succede nell’arco della stessa? «Starò a Seoul per qualche giorno» dice in voce off il protagonista all’inizio del film, e ripete a tutti quelli che lo interrogano in merito.
Ancora risonanze rohmeriane nel cinema di Sang-soo, e in particolare da La mia notte con Maud (1969). Entrambi film girati consapevolmente in bianco e nero, scelto come sfondo neutro per enunciare teoremi filosofici, entrambi aperti dalla voce off del protagonista e, nel film del maestro della nouvelle vague, questa consiste nella dichiarazione che non dirà proprio tutto della storia.
Casualità e causalità, fatalità e determinismo: sono i concetti attorno a cui ruota The Day He Arrives, la cui tesi di fondo è espressa da uno degli stessi personaggi: «Gli eventi casuali accadono senza alcun motivo nelle nostre vite, ma noi ne selezioniamo alcuni per comporre una linea di pensiero: questo è quello che noi chiamiamo ragione».


paese: Corea del Sud
anno: 2011
regia: Hong Sang-soo
sceneggiatura: Hong Sang-soo
attori: Yoo Joon-sang (Seong-jun), Kim Sang-joong (Young-ho), Song Seon-mi (Bo-ram), Kim Bo-kyeong, Kim Ee-seong



Dim lights Embed Embed this video on your site

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook