404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Giappone Complex, The (2013)

Complex, The (2013)

Sunday, 27 January 2013 16:06 Giampiero Raganelli Film - Giappone
Print
Tags:

complex_0Dopo la deludente prova anglosassone di Chatroom (2010), Nakata Hideo torna sui passi a lui famigliari del j-horror. Come nella migliore tradizione di questo genere, l'orrore alligna nel quotidiano, nella vita di tutti i giorni, che in questo film è rappresentata dal complesso residenziale in cui vive la protagonista, la studentessa in infermeria Asuka, un casermone fatiscente e squallido, fatto di cemento, costituito da piccoli appartamenti, frutto dello sviluppo urbano atomistico giapponese. Un'ambientazione opprimente, desolata, dove tra vicini di casa vige la prassi dell'incomunicabilità, che si rivelerà come un formicaio degli orrori, teatro nel passato di eventi delittuosi e, inevitabilmente, infestato da fantasmi. E gli incubi emergeranno dai ricordi d'infanzia, dai giochi di cortile, altalena, scivolo, che spuntano nello spiazzo di cemento. Gli eventi che si susseguono, uno più spaventoso dell'altro, rendono sempre più precario l'equilibrio mentale di Asuka.

Gli ingredienti sono sempre quelli: macchina a mano destabilizzante, inquadrature schiacciate sui personaggi a tenere loro il fiato sul collo, spesso anche inquadrati dal basso o dall'alto, scricchiolii, cigolii, luci intermittenti, buio, rumori inquietanti. Memorabile esercizio di suspense la scena della scoperta del cadavere del vecchio vicino, fatta dalla protagonista nel buio, aiutandosi con la sola fioca luce del cellulare. Un horror d'atmosfera in piena regola, che funziona con un classico ribaltamento narrativo della situazione. Dove Nakata si concede non poche leziosità. I gigli rosso scuro che ricorrono. I viraggi di colore nelle scene di ricordo e non. Ma anche qualche momento d'ironia come quello della folkloristica, e ridicola, esorcista, cui comunque è affidata la battuta chiave per dare un significato psicologico/psicanalitico al film: «I fantasmi non infestano le case, ma la mente umana».
Tecnicamente ineccepibile, Nakata sa fare il suo lavoro, ma The Complex scade inevitabilmente nel trito manierismo.


paese: Giappone
anno: 2013
regia: Nakata Hideo
sceneggiatura: Kato Junya, Miyake Ryuta
attori: Maeda Atsuko (Asuka), Narimiya Hiroki (Sasahara), Katsumura Masanobu, Nishida Naomi, Tanaka Kanau



Dim lights Embed Embed this video on your site

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook