404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Giappone 009-1: The End of the Beginning (2013)

009-1: The End of the Beginning (2013)

Thursday, 30 October 2014 14:13 Stefano Locati Film - Giappone
Print

009 1 the end of the beginning 0Riduzione fumettistica che punta a titillare la fantasia degli appassionati di fantascienza (maschi ed etero) con minigonne, tacchi alti, cuoio, fan service e accenni edulcorati saffici, mescolati a coreografie marziali dal montaggio serrato e valanghe di sangue digitale. Sakamoto Koichi, una vita passata tra Power Rangers e Kamen Rider, ingrana l'automatico e assembla una storiella immediata su ibridismo carne-macchina e ricerca della propria identità in un mondo distopico dalle caratteristiche piuttosto labili, lasciate a margine del racconto.

Tratto dall'omonimo manga creato da Ishinomori Shotaro nel 1967, serializzata fino al 1970, 009-1 era stato in precedenza già trasposto in una serie televisiva dal vivo nel 1969 e, più recentemente, nel 2006, in una animata. Nonostante l'assonanza nel titolo con Cyborg 009, sempre di Ishinomori, su un gruppo di nove cyborg combattenti, le due opere restano separate. 009-1 in giapponese può essere letto come “zero zero kyu no ichi”, gioco di parole con kunoichi, ovvero una ninja donna, per richiamare il lavoro di agente segreto della protagonista.
In un vicino futuro, il mondo è diviso in due blocchi, l'Est e l'Ovest. Nel mezzo sta il Paese-J, ovviamente il Giappone, un tempo fiorente economia, ora ridotto a terra di scontro tra le spie contrapposte. Mylene (o Mirene), alias 009-1, è l'agente di punta dell'agenzia spionistica dell'Ovest guidata da 020: rapita da piccola e addestrata alle tecniche più letali, è un cyborg potenziato che gli umani considerano alla stregua di un mostro. Durante le operazioni per liberare la dottoressa Klein da un commando di spie dell'Est, incontra un ragazzo ombroso che fa riaffiorare in lei ricordi dell'infanzia, quando era con il fratello e la madre. Turbata dai ricordi, Mylene disattende gli ordini e salva il ragazzo, innescando un'escalation che coinvolgerà zombie, piani diabolici, seni-mitragliatore e altre vagonate di sangue digitale.
009-1: The End of the Beginning è un prodotto consapevolmente minore, incentrato solo e solamente sul volto acqua e sapone di Iwasa Mayuko, contrapposta ai tagli a caschetto prima di Midorikawa Shizuka e poi soprattutto della cyborg interpretata da Nagasawa Nao. Le scene d'azione sono sincopate, basate su montaggio frenetico e poche idee. La loro resa è peraltro inficiata da un lato dall'evidente e continua presenza di una controfigura che sostituisce la Iwasa, dall'altro dalla geometria variabile dell'altezza dei tacchi degli stivali rossi della protagonista, o quelli neri della sua nemesi, diversi da un'inquadratura all'altra. La cura produttiva maggiore è riservata agli abiti femminili, tra cuoio, merletti e cerniere, ma nonostante i continui ammiccamenti l'intero film rimane estremamente casto (salvo un paio di seni di passaggio di una figurante). La prima parte è assolutamente di routine, lo showdown finale osa qualche invenzione in più, ma non sufficiente a redimere l'intera produzione.



paese: Giappone
anno: 2013
regia: Sakamoto Koichi
sceneggiatura: Hasegawa Keiichi, Ishinomori Shotaro (manga)
attori: Iwasa Mayuko, Kinomoto Minehiro, Nagasawa Nao, Ichimichi Mao, Sugimoto Aya, Midorikawa Shizuka, Honda Hirotaro, Takenaka Naoto, Abe Mami, Abe Ryohei, Yokoyama Kazutoshi, Hitomi Sanae, Shimozono Ayumi, Tsukui Minami



Dim lights Embed Embed this video on your site

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook