404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Giappone Ecotherapy Getaway Holiday (2014)

Ecotherapy Getaway Holiday (2014)

Monday, 10 November 2014 18:42 Stefano Locati Film - Giappone
Print

ecotherapy getaway holiday 0Il regista di A Story of Yonosuke (2013) e The Woodsman and the Rain (2011) torna con un'altra commedia stralunata e atipica su un gruppo di ultra-quarantenni perse in un bosco. Presentato al Tokyo International Film Festival 2014 come Ecotherapy Getaway Holiday, è conosciuto anche come Go See the Fall, traduzione letterale del titolo giapponese Taki wo mini iku.

Sette sconosciute, con età variabile tra i quaranta e gli ottanta anni, sono riunite in un bus per partecipare a un tour guidato di alcune rinomate cascate e terme naturali. Mentre l'inesperta e paffuta guida elenca le proprietà benefiche degli ioni negativi sprigionati dalle acque sorgive, le donne, molto diverse tra loro, fanno conversazione e iniziano a conoscersi. Una volta sbarcate dal veicolo, si addentrano nei boschi, ma è presto evidente come la guida abbia perso l'orientamento. Per non far camminare inutilmente le gitanti, l'uomo chiede loro di aspettarlo e si avventura in avanscoperta. Dopo qualche tempo, non vedendolo tornare, le donne iniziano a preoccuparsi. È l'inizio di una (dis)avventura che porterà a inaspettate sorprese.
Ecotherapy Getaway Holiday è basato su un'idea molto semplice, che però funziona a meraviglia perché arriva dritta al punto. Con spirito osservatore sornione, Okita Shuichi si diverte a far parlare tra loro le protagoniste: si tratta di conversazioni quotidiane di poca importanza, dagli acciacchi dell'età ai propri hobby, sufficienti però a mostrare le differenze di esperienze e vedute del gruppo. Piccoli battibecchi, battutine e occhiatacce lasciano presto il posto a una sorellanza incantata, dettata non solo dalla necessità di sopravvivere da sole nel bosco, ma anche dalla scoperta di un inaspettato sentire comune. L'ossatura fondamentale del film, e il suo punto di forza, è il casting, assolutamente perfetto. L'alchimia tra le attrici consente di creare un'atmosfera cameratesca tra la nostalgia per un passato spensierato e la consapevolezza seriosa della situazione presente. Talvolta Okita tende ad accentuare qualche stereotipo di troppo (ad esempio, le donne che scappano urlando alla vista di un serpente), ma le sottolineature non scadono mai nel macchiettistico, e a contare è lo spirito inedito e creativo che si instaura nel corso della narrazione. Un piccolo film che senza mostrare le sue ambizioni filosofiche con roboanti proclami o grandi discorsi, anzi ragionando sempre per sottrazione, riesce a raccontare l'amicizia con pacata semplicità.



paese: Giappone
anno: 2014
regia: Okita Shuichi
sceneggiatura: Okita Shuichi
attori: Negishi Haruko, Yasuzawa Chigusa, Ogino Yuriko, Kirihara Mie, Kawada Kumiko, Tokunou Keiko, Watanabe Michiko, Noguchi Kenichi, Kuroda Daisuke

 

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook