404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Giappone City of Betrayal, The (2016)

City of Betrayal, The (2016)

Monday, 24 April 2017 00:39 Stefano Locati Film - Giappone
Print

The City of Betrayal (2016)Regista teatrale e sperimentatore, Miura Daisuke ha raccontato storie di perdenti, come in Boys on the Run (2010), tratto da un manga, e di interrelazioni sessuali, come in Love's Whirlpool (2014) e nella sceneggiatura di Be My Baby (One Hitoshi, 2012), entrambi tratti da sue opere teatrali. In The City of Betrayal, sempre ispirato a un suo testo teatrale, unisce i due filoni raccontando degli incontri fedifraghi di due scombinati losers agli antipodi – Yuichi, un giovane freeter svogliato, e Tomoko, una casalinga annoiata.

La base di partenza è un sito online per incontri, dove i due si presentano mentendo sulle loro occupazioni (lei dice di essere una modella, lui di lavorare con i mass media) e sul loro status di single (in realtà lui convive con la fidanzata e lei è sposata). Quando si vedono dal vivo sembra finire tutto prima ancora di iniziare, dato che Tomoko, sulla quarantina, si vergogna per la differenza di età che c'è tra loro e vorrebbe eclissarsi. Yuichi salva però la situazione e i due si mettono a parlare sommessamente, svelando progressivamente la loro sfera privata. Tra i due non c'è amore, e non scoppia mai una vera e propria passione, anche se progressivamente la sfera sessuale guadagna preponderanza, piuttosto un senso di sicurezza e affinità che li attrae.
La forza di The City of  Betrayal è nella caratterizzazione secca e precisa dei personaggi, lontani da facili stereotipi. Il senso di insofferenza e malessere che circonda Yuichi e Tomoko non è urlato, ma lasciato trapelare tramite gesti e dialoghi tangenziali, che si perdono in lunghe disquisizioni sui programmi televisivi preferiti. In questo senso si configura anche la scelta di presentare i rispettivi partner come comprensivi e amorevoli – dalla ragazza di lui, che lo incita a non forzarsi a trovare lavoro e gli dà persino una paghetta, al marito di lei, che si attarda spesso per lavoro, ma è poi ben disposto a fare piccoli lavori in casa e sembra averla sempre a cuore. Miura racconta il tradimento nella sua piana quotidianità, senza imbellettamenti, dove il sesso non è sempre fotogenico e perfetto, l'umore non è sempre scanzonato e gli esiti non sono necessariamente tragici. The City of Betrayal risulta così un film contemplativo e umanistico, sorretto dalle prove attoriali, in particolare dei due protagonisti, Ikematsu Sosuke e Terajima Shinobu. L'effetto è stemperato solo da qualche didascalismo di troppo nella presentazione “a sorpresa” del tradimento dei rispettivi partner e il moltiplicarsi di finali inessenziali alla resa emotiva.


paese: Giappone
anno: 2016
regia: Miura Daisuke
sceneggiatura: Miura Daisuke
attori: Ikematsu Sosuke, Terajima Shinobu, Nakamura Eriko, Hirata Mitsuru, Ochiai Motoki

Dim lights Embed Embed this video on your site


.

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook