404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Giappone Third Murder, The (2017)

Third Murder, The (2017)

Thursday, 07 September 2017 13:19 Alvise Wollner Film - Giappone
Print

The Third Murder (2017)Un omicidio efferato, commesso lungo la riva di un fiume, da un uomo che colpisce alle spalle la sua vittima e, pochi minuti dopo, ne brucia il cadavere. Inizia in questo modo il nuovo lungometraggio di Koreeda Hirokazu, presentato in Concorso alla settantaquattresima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. Un incipit a dir poco insolito per un cineasta che negli ultimi anni avevamo imparato a conoscere come un pacato e talentuoso ritrattista familiare (suoi gli splendidi Father and Son, Little Sister e After the Storm).

L'insolita violenza con cui si apre The Third Murder (Sandome no satsujin) è però solo un pretesto narrativo per sviluppare una trama ben più profonda e complessa che si addentra nel genere del legal drama, costruendo un racconto ricco di sottotesti e colpi di scena. Tutto sembra chiaro fin dall'inizio: il volto dell'assassino si vede già nella prima inquadratura e, dopo l'arresto, il colpevole ammette subito le sue responsabilità. Al rampante avvocato Shigemori, incaricato di difendere l'assassino Misumi, non resta quindi altro da fare che preparare una difesa che eviti all'uomo la pena di morte ma, man mano che il giorno del processo si avvicina, la situazione inizia a complicarsi e gli avvenimenti che in un primo momento sembravano chiari e incontrovertibili, iniziano ad assumere un significato diverso e sempre più inquietante, fino a stravolgere tutte le certezze contenute in quell'incipit tanto violento quanto inaspettato per il cinema di Koreeda. In realtà The Third Murder mantiene tutti i temi chiave cari alla filmografia del regista nipponico e li presenta in una veste stilistica sempre molto elegante e riconoscibile, accompagnandoli con il morbido sottofondo musicale del pianoforte di Ludovico Einaudi. C'è però una volontà nuova in Sandome no satsujin ed è quella di osare intrecci narrativi inediti e coraggiosi, costruendoli su parallelismi visivi che portano il cinema di Koreeda a un livello più maturo e affascinante rispetto ai suoi lavori precedenti. Certo, l'azzardo dovuto a questa nuova rotta non sempre paga il regista nelle sue scelte. In molti hanno criticato il film per alcune soluzioni definite troppo banali o scontate, ma nel complesso le due ore di durata trascorrono molto bene, salvo forse una parte finale in cui la risoluzione dei nodi narrativi avrebbe potuto trovare un esito più incisivo. Resta da segnalare e da apprezzare una splendida sceneggiatura, interpretata da ottimi attori e messa in scena con una regia al servizio della storia, ma sempre attenta a raccontare i fatti con una grande eleganza visiva. È un film fatto di polarità opposte, The Third Murder, è la messa in scena dell'eterno conflitto tra verità giudiziale e verità reale, tra padri troppo spietati e figli costretti ad addossarsene le colpe. È un'opera di conflitti umani lancinanti, in cui Bene e Male confondono di continuo i loro confini, regalando un complesso e affascinante dramma giudiziario che, alle risposte certe, preferisce di gran lunga offrire allo spettatore suggestioni e interrogativi da risolvere privatamente, una volta usciti dalla sala di proiezione.

paese: Giappone
anno: 2017
regia: Koreeda Hirokazu
sceneggiatura: Koreeda Hirokazu
attori: Fukuyama Masaharu, Yakusho Koji, Hirose Suzu, Hashizume Isao, Ichikawa Mikako, Matsuoka Izumi


Dim lights Embed Embed this video on your site



.

 

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook