404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Giappone Azumi (2003)

Azumi (2003)

Tuesday, 16 November 2010 01:48 Armando Rotondi Film - Giappone
Print

azumi1_0Nel Giappone feuduale, l'orfana Azumi è allevata da un vecchio guerriero, maestro di arti marziali. Lontana da qualsiasi tipo di vita civile, la ragazza apprende insieme ad altri nove compagni le più efficaci tecniche di combattimento con la spada. Dopo anni di addestramento e dopo una terribile prova che riduce il gruppo in appena cinque componenti, Azumi parte con i suoi fratelli d'armi per compiere la prima missione da assassina: uccidere un potente signore della guerra che mira a distruggere la pace precaria del paese. Sono molte le cose positive che si potrebbero dire di Azumi: è tratto da un bel manga di Koyama Yu, è stato un grande successo ai botteghini asiatici ed è considerato da molti un cult movie. È in realtà un film quasi inguardabile: per la precisione è insopportabile dal punto di vista visivo e ingenuo per quanto riguarda la narrazione.
Ma andiamo con ordine e vediamo la pecche sul versante visivo. A rendere Azumi indigesto non è il troppo sangue mostrato, che ha il difetto di non suscitare nessuna reazione nello spettatore, neanche di repulsione, ma prima di tutto i colori, che sono il più delle volte un vero pugno nello stomaco e di un inqualificabile kitsch, oppure colpevoli di appiattire immagini e bei paesaggi. In secondo luogo i costumi dei cinque combattenti sembrano usciti da una recita amatoriale. Senza soffermarsi sulle sequenze di combattimento che, eccetto il massacro finale, che può provocare un qualche divertimento, sono malamente organizzate dal regista (autore anche dei mediocri Versus e Sky High), concentriamoci sui più gravi problemi narrativi: il film inizia come un'epopea picaresca e così vorrebbe essere, ma dopo i primi venti minuti, a cui si assiste solo a risate e discorsi al limite del ridicolo, non si sa quanto involontario, che perdureranno per tutta la durata della pellicola, non riusciamo ancora a intravedere un solo personaggio delineato. Neanche la protagonista Azumi riesce a distinguersi dal gruppo. La riconosciamo solo perché è l'unica ragazza e immaginiamo, quindi, che il film porti il suo nome per questo motivo, oltre che per lasciare l'omonimia con il manga. Non troviamo infatti altre ragioni visto che è una macchietta, una figurina senza spessore come gli altri personaggi.
Il film ha avuto un seguito nel 2005, Azumi 2: Death or Love, di Kaneko Shusuke.


paese: Giappone
anno: 2003
regia: Kitamura Ryuhei
sceneggiatura: Mizushima Rikiya, Kiriyama Isao
attori: Ueto Aya (Azumi), Odagiri Joe, Okamoto Aya, Kobashi Kenji, Narimiya Hiroki, Kitamura Kazuki, Kaneko Takatoshi, Ishigaki Yuma, Oguri Shun, Takenaka Naoto, Harada Yoshio

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook