404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Giappone Black Cat Mansion / The Mansion of the Ghost Cat (1958)

Black Cat Mansion / The Mansion of the Ghost Cat (1958)

Wednesday, 17 November 2010 03:38 Matteo Di Giulio Film - Giappone
Print
Tags:

black_cat_mansion_0Considerato a buon merito uno dei maestri dell'horror giapponese, Nobuo Nakagawa è famoso per aver trasposto per il grande schermo molte leggende tradizionali locali. Con Black Cat Mansion, anche noto come The Mansion of the Ghost Cat o Cat Monster in the Haunted House (in originale: Borei Kaibyo Yashiki) riprende il tema della casa infestata da una donna gatto (ossia lo spirito di una moglie assassinata a tradimento).

Storia complessa, che parte strizzando l'occhio a Poe e al gotico, sfruttando un bianco e nero glaciale, e che poi sfocia nella tradizione, affidandosi a un doppio flashback e ai colori con grande libertà. Un samurai, indegno del titolo perché troppo irascibile, si macchia di due delitti infami - un omicidio e un abuso sessuale -, e le due vittime, marito e moglie, sotto forma di spirito malvagio, torneranno a perseguitare lui e tutta la sua stirpe (tra cui un dottore e la moglie malata, nel presente). Non manca il sangue, e un afflato espressionista rende affascinanti e morbose le visioni dell'omicida: Nakagawa dipinge, letteralmente, la pellicola, con fantasia e inventiva da applaudire. Il salto temporale indietro nei secoli, invece di spezzare l'azione, ne giustifica le incongruenze e diventa parentesi necessaria. Le ricostruzioni sono sopraffine, le atmosfere pure. Nell'epilogo moderno si torna a sudare freddo, ma è tutta una finta. Ironia da maestro, messinscena sontuosa, emozioni e tensione assicurate: davvero un gioiello nero.


paese: Giappone
anno: 1958
regia: Nakagawa Nobuo
sceneggiatura: Fujishima Jiro, Ishikawa Yoshihiro
attori: Hosokawa Toshio, Chikuma Midori, Satsuke Fuji, Shibata Shin, Wada Keinosuke, Nakamura Ryozaburo, Miyata Fumiko

 

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook