404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Giappone Classmates (2008)

Classmates (2008)

Wednesday, 17 November 2010 16:23 Stefano Locati Film - Giappone
Print

classmates_0Dal regista del perturbante When the Show Tent Came to My Town/Okami Shojo (2005) un tuffo nel classico filone dell’amore puro adolescenziale portato alla ribalta dal successo di Crying Out Love, in the Center of the World (Yukisada Isao, 2004).

Jun è il solito liceale introverso dedicato anima e corpo alla propria passione, il nuoto. Dopo una gara si sente male e rischia di annegare. Gli esami gli rivelano che ha un problema cardiaco: non potrà più competere a livello agonistico. Jun si sente perduto: anche per questo si comporta meschinamente con una compagna di classe costretta da una malattia a spostarsi su una sedia a rotelle e a vivere in una stanza d’ospedale. Lo stesso giorno Jun riceve però una e-mail da una misteriosa ragazza, che dice di aver trovato il suo indirizzo perché anche lei si chiama Jun e perché entrambi sono nati il 10 marzo. Ancora in cerca del senso da ridare alla propria vita, Jun inizia a corrispondere con la misteriosa ragazza, mentre prova a rimediare alla brutta figura con la compagna di classe andandola a trovare. Mentre con Jun le cose sembrano andare a meraviglia, e lui è sempre più deciso a incontrarla dal vivo, con la compagna di classe a ogni incontro c’è qualche particolare che rovina l’atmosfera.
Dramma strappalacrime basato sul romanzo che ha vinto il primo premio letterario indetto dalla rivista per adolescenti Junon. Da un lato il tentativo è interessante, perché tenta una riflessione sull’identità, sullo spaesamento e sulle illusioni fatali di quello spaventoso periodo di passaggio che è l’adolescenza. Dall’altro l’uso insistito delle scritte in sovrimpressione per ricapitolare lo scambio epistolare tra Jun e Jun, anche se di primo acchito integrato nel contesto, finisce per appesantire inutilmente la struttura, facile scappatoia che maschera la poca inventiva nel trasporre le emozioni dalla carta allo schermo. Un film a basso costo imperfetto, ma tenero, nonostante, o forse soprattutto perché non adombra i lati meno gradevoli della gioventù, compreso l’egoismo e la futilità talvolta dannosi per chi ci circonda.
Curiosità: con lo stesso cast e gli stessi personaggi di questo film, Fukagawa Yoshihiro, sempre nel 2008, ha diretto anche Gymnasium Baby/Taiikukan Baby , virato in chiave yaoi.


paese: Giappone
anno: 2008
regia: Fukagawa Yoshihiro
sceneggiatura:
attori: Nakamura Yuichi (Jun ), Kiritani Mirei, Takahashi Yuta, Kubo Sho, Sakuraba Nanami

 

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook