404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Giappone Electric Dragon 80.000 V (2001)

Electric Dragon 80.000 V (2001)

Thursday, 18 November 2010 16:40 Stefano Locati Film - Giappone
Print

electric_dragon_0Pazzo, pazzo Ishii! Come (s)combinare manga, musica, esistenzialismo, videogiochi ed estetica post-industriale in nemmeno un'ora di virulenta psichedelia visiva. Due anti-supereroi ad alto voltaggio si danno battaglia sullo sfondo di una Tokyo narcotizzata, tra tetti cadenti e vicoli abbandonati.

Scalando un pilone elettrico da piccolo, Morrison prende la scossa e diventa Dragon Eye: sviluppa un'empatia per i rettili, la capacità di incanalare l'energia elettrica e un'alchimia selvaggia con la chitarra. Thunderbolt Buddha è un esperto di elettronica, ha metà corpo ricoperto di metallo e il suo obiettivo è eliminare tutti i rivali nell'empireo dell'elettricità. Ne nasce un inevitabile scontro all'ultima scossa, in grado di illuminare a giorno la città.
Prendi due star assolute, il mefistofelico Asano Tadanobu e l'etereo Nagase Masatoshi, idolatrati da mezza gioventù nipponica, e buttali in un folle girotondo di sferragliante delirio: aggiungi rumore, distorsioni, uno sporco bianco e nero d'assalto, e un montaggio che arroventa le sequenze, intermezzandole a scritte e deflagrazioni sonore. Nello stesso periodo dell'altrettanto sfrontato Gojoe, Ishii Sogo torna al furore degli esordi e lo mescola con lo spleen dolente di 1/2 Mensch (vetrina incompromissoria per gli Einstürzende Neubauten). Il risultato è un assalto noise-punk ai sensi e alla logica, che non ha paura di spaventare i perbenisti del cinematografo, irrorando adrenalina a ogni inquadratura. Oltranzista, caparbio, ma non privo di senso dell'umorismo, Electric Dragon 80.000 V è uno scherzo ingigantito ad opera d'arte, in cui centrale diventa il mezzo, piuttosto che il messaggio. Pur essendo un ribaltamento prospettico rispetto al Tetsuo di Tsukamoto Shinya - qui i corpi sono ricettacolo di energie liberate nella regressione animale - permane l'identico istinto alla frantumazione dei limiti (formali e narrativi): da semplice cinema a esperienza olistica e totalizzante.


paese: Giappone
anno: 2001
regia: Ishii Sogo
sceneggiatura: Ishii Sogo
attori: Asano Tadanobu (Dragon Eye), Nagase Masatoshi (Thunderblot Buddha)

 

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook