404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Giappone Female (2005)

Female (2005)

Thursday, 18 November 2010 16:58 Stefano Locati Film - Giappone
Print
Tags:

female_0L’idea è comporre un omnibus di cortometraggi, sulla scorta del progetto Jam Films (2002), ciascuno tratto da racconti di scrittrici giapponesi, a indagare il versante più erotico della femminilità. Aperto e chiuso da sequenze di danza che non si discostano granché da un qualsiasi video musicale di R’n’B, con la macchina da presa che indugia sul corpo delle ballerine, Female contiene cinque frammenti di qualità altalenante.

Peaches/Momo, di Shinohara Tetsuo, regista tra gli altri di Heaven’s Bookstore (2004) e First Love/Hatsukoi (2000), racconta di Atsuko, impiegata di Tokyo che torna nella piccola città natale per un funerale e ricorda di quando, ancora al liceo, aveva una relazione con un professore. La madeleine che scatena i flashback è il campo di pesche che percorreva in bicicletta per raggiungere la casa dell’uomo. Campo da cui peraltro un compagno di classe invaghito di lei la spiava. Tratto da un racconto di Himeno Kaoruko, lascia un buon ricordo per l’atmosfera trattenuta e densa di non detti quando Atsuko e l’ex compagno di classe si ritrovano soli.
Drive Until You See the Sun/Taiyou no mieru basho made, di Hiroki Ryuichi, regista di Your Friend (2008), Vibrator (2003) o Tokyo Trash Baby/Tokyo Garbage Girl (2000), segue la disavventura di Machiko, hostess di mezza età, quando sul finire della notte sale su un taxi convinta di poter finalmente tornare a casa. Sul taxi c’è però nascosta una donna più giovane, disperata, che tiene in ostaggio il guidatore e ne rapina i clienti. Tratto da un racconto di Muroi Yuzuki, è troppo breve e sfuggente per acquisire autonomia propria, fondato solo sui dialoghi taglienti di incomprensioni generazionali tra la donna più matura e la giovane.
Licking Nights/Yoru no shitasaki, di Matsuo Suzuki, regista di Otaku in Love (2004) e Welcome to the Quiet Room (2007), è la confusa storia di Masako, che pur di realizzare i sogni di passione con l’uomo che le interessa esegue un rituale bruciandone i capelli. Gli esiti sono imprevedibili. Ispirato a un racconto di Yuikawa Kei, è probabilmente l’episodio meno focalizzato del lotto, per quanto quello più sfrontato a livello estetico.
Heels of the Muse/Megami no kakato, di Nishikawa Miwa, regista di Sway (2006) e Wild Berries/Hebi ichigo (2003), quest’ultimo prodotto da Koreeda Hirokazu, di cui era stata assistente, è l’ambiguo racconto della scoperta dell’attrazione sessuata (più che sessuale) di un bambino nei confronti della madre di una sua amichetta. Tratto da un racconto di Nonami Asa, riesce a evocare la fascinazione per i piccoli dettagli inconsapevoli e per i gesti quotidiani.
Infine Jewel Beetle/Tamamushi, di Tsukamoto Shinya, girato dopo l’immenso Vital (2004), è un esempio di stile sottilmente ironico, memore della lezione caustica di Imamura Shohei. Tratto da un racconto di Koike Mariko, ha tre soli protagonisti: un anziano riccone, la sua giovane amante, mantenuta lontano dal mondo in una piccola casa isolata, e il prestante aiutante dell’anziano. Con l’usuale maestria febbrile, Tsukamoto squarcia gli spazi e libera la passione dei corpi, mettendo in scena un tradimento inconsueto.
Anche se il divario nel taglio delle storie e nelle scelte di regia ne penalizza le potenzialità, Female riesce a ritagliarsi un suo interesse grazie alla sensibilità di sguardo dei singoli registi, nonostante episodi meno riusciti (Drive Until You See the Sun o Licking Nights), altri che forse avrebbero meritato maggiori sviluppi (Peaches) e quelli che meglio sanno cogliere le potenzialità della narrazione breve (Heels of the Muse e Jewel Beetle ).


paese: Giappone
anno: 2005
regia: Shinohara Tetsuo, Hiroki Ryuichi, Matsuo Suzuki, Nishikawa Miwa, Tsukamota Shinya
sceneggiatura: Himeno Kaoruko, Muroi Yuzuki, Yuikawa Kei, Nonami Asa, Koike Mariko
attori: Ishii Mitsuko (Machiko), Katagiri Hairi (Kayo), Morita Naoyuki (Mizunuma Shingo), Kondo Koen (Asayama), Takaoka Saki (Kihara Masako), Otsuka Nene (Morishima Kyoko), Hasegawa Kyoko (Atsuko), Ikeuchi Hiroyuki (Yaseaki), Ishida Eri (donna), Kase Ryo (uomo), Kobayashi Kaoru (vecchio )

 

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook