404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Giappone Gamera 1 (1965)

Gamera 1 (1965)

Friday, 19 November 2010 04:14 Riccardo F. Esposito Film - Giappone
Print

gamera1_0Un aereo fornito di bomba-H si sfracella sui ghiacci del Polo. Dalla spaccatura che ne deriva emerge Gamera, che l'esplosione ha risvegliato dal suo sonno lungo 8.000 anni. II mostro si dirige verso il Giappone compiendo grandi distruzioni; fra l'altro assorbe energia dal fuoco o dall'elettricità e poi emette fiamme dalla bocca. Si mobilitano i soliti scienziati e militari e viene architettato il "piano zeta"...

A dir la verità, parte della trama e del look della pellicola sono fin troppo scopertamente ispirati ai film di fantascienza americani degli anni '50 con analoga ambientazione "polare", come per esempio La cosa da un altro mondo, La mantide omicida e, soprattutto, Il risveglio del dinosauro. Anche qui, come nel film di Lourié, è un esperimento nucleare dei militari effettuato al Polo a risvegliare la creatura; inoltre è presente una sequenza ambientata vicino a un faro, quasi ricalcata sulla famosa scena del faro che costituisce uno dei momenti clou de Il risveglio del dinosauro. E c'è pure un giornalista in cerca dello scoop a tutti i costi, molto simile negli atteggiamenti allo Scotty (Douglas Spencer) de La cosa da un altro mondo. Inoltre, non risponde al vero il luogo comune secondo cui, in questo primo Gamera, il mostro sarebbe malvagio e diverrebbe un bonario amico dei bambini soltanto a partire dai film successivi. In realtà, la nostra tartaruga gigante si dimostra affezionata ai piccoli già da questo primo episodio: infatti, nella citata sequenza del faro, afferra al volo con insolita delicatezza il ragazzino in pericolo, salvandolo dal crollo dell'edificio. Quindi Yuasa rifiuta del tutto l'ambiguità che caratterizza molti daikaiju eiga della Toho, e sceglie serenamente, fin da questo primo capitolo della saga, di costruire e pensare il film (e i successivi) espressamente per i bambini e gli adolescenti, com'era del resto consolidata tradizione di molte produzioni Daiei. Nonostante fosse girato in bianco & nero e mettesse in scena un solo mostro, il box-office premiò le intuizioni del regista Yuasa e del produttore Nagata Masaichi, giacché Daikaiju Gamera incassò internazionalmente circa tre milioni di dollari; una somma notevole per l'epoca e per una pellicola di questo genere. Va invece steso un pietoso velo sulla penosa versione del film rimaneggiata dagli americani e re-intitolata Gammera the Invincible, dove comparivano ("aggiunti" nel cast con un astuto lavoro di montaggio, come era stato fatto con Raymond Burr in Godzilla King of the Monsters) noti attori yankee dell'epoca, quali Albert Dekker, Brian Donlevy, Diane Findlay, John Baragrey e Dick O'Neill...


paese: Giappone
anno: 1965
regia: Yuasa Noriaki
sceneggiatura: Takahashi Nizo
attori: Funagoshi Eiji (Hidaka), Hamamura Jun (prof. Murase), Sugata Michiko (Nobuyo), Yamashita Junichiro (Aoyagi)

 

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook