404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Giappone Godzilla vs. Hedora / Godzilla furia dei mostri (1971)

Godzilla vs. Hedora / Godzilla furia dei mostri (1971)

Sunday, 21 November 2010 22:07 Riccardo F. Esposito Film - Giappone
Print

godzilla_vs_hedora_0Il dottor Yano, uno scienziato che vive in una città costiera ai piedi del Monte Fuji, ha scoperto che gli scarichi industriali riversati in mare hanno prodotto una massa di melma. Dall'ammasso trae origine un grosso girino (che il figlio di Yano, Ken, battezza Hedora - Hidrax nell'edizione italiana). Cresciuto in dimensioni ed "evolutosi" in una creatura informe e strisciante, Hedora infuria sulla città assorbendo gas di scarico di automobili, petrolio e ogni prodotto dell'inquinamento. Poi muta ancora, in una sorta di manta volante, la quale emette getti di acido solforico che riducono i passanti in scheletri.

Il piccolo Ken (doppiato, nella versione italiana, da Emanuela Rossi, più nota all'epoca come voce di Pippi Calzelunghe e spesso di Renato Cestié in alcuni film strappalacrime) è convinto che soltanto Godzilla possà sconfiggere la minaccia...
Personalmente, vidi Godzilla furia di mostri (questo il titolo italiano del film, edito da noi con doppiaggio curato dalla CVD di Oreste Lionello) nei primi anni '70, in un cinema "all'aperto", in piena estate. Ne rimasi sconcertato e affascinato allo stesso tempo, non essendo ovviamente abituato ad uno stile così diverso dagli altri film di Godzilla che, soprattutto per (merito? Colpa?) di Fukuda Jun, si stavano ormai inesorabilmente avviando verso un palese e indifendibile infantilismo. A prescindere dai gusti personali, Gojira tai Hedora, uscito in Giappone il 24 luglio 1971, viene oggi considerato il cult movie per eccellenza della vecchia serie di Godzilla, l'episodio più atipico, pervaso di un'atmosfera angosciante (da film dell'orrore serio, non certo per bambini; si vedano per esempio gli uomini ridotti in scheletro dall'acido emesso dal mostro) e, al contempo, sinceramente ed efficacemente ecologista (Gojira tai Hedora è il solo film della saga dove persino gli spettatori adulti possono permettersi di non vergognarsi affatto di parteggiare per Godzilla, anzi...). Si tratta dell'unico daikaiju eiga del regista "sperimentale" Banno Yoshimitsu. Pare infatti che, quando Banno stava girando il film, il produttore Tanaka Tomoyuki si trovasse in ospedale e non potè quindi supervisionarne direttamente le riprese, come aveva fatto in precedenza per tutti gli altri Gojira eiga. Ebbene, quando Tanaka tornò e potè finalmente visionare l'anomalo risultato, per poco non gli venne un infarto!
Se da un lato possono infastidire i numerosi rimandi al cinema di fine anni '60 - lsd, beatniks, pop music (degno di nota, comunque, il brano musicale Give Back the Sun/Save the Earth cantato da Mari Keiko), facce dipinte e alcune scene ambientate in una discoteca psichedelica - d'altro canto il film ha anche un innegabile aspetto psychotronico più atemporale e avulso dagli stilemi anni '60 e '70, risultando pertanto godibile anche per chi detestasse quel periodo e quell'estetica. Insieme al primo Gojira e a Kaiju Daisenso, Gojira tai Hedora va considerato senza alcun dubbio uno degli esempi migliori della vecchia serie.


paese: Giappone
anno: 1971
regia: Banno Yoshimitsu
sceneggiatura: Mabuchi Kaoru (alias Murata Takeo), Banno Yoshimitsu
attori: Kawase Hiroyuki (Ken), Yamaguchi Akira (dott. Yano), Shibamoto Toshio (Yukio), Mari Keiko (Miki), Kimura Toshie (Toshie)

 

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook