404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Giappone Kill / Kiru (2008)

Kill / Kiru (2008)

Tuesday, 23 November 2010 00:24 Stefano Locati Film - Giappone
Print
Tags:

kill_aavv_0Inizialmente il progetto era stato presentato come un insieme di quattro cortometraggi d’azione incentrati sugli showdown finali tra buoni e cattivi, con elisione della polpa narrativa precedente. Oshii Mamoru, anche produttore esecutivo, torna insomma al concetto di omnibus di corti tematici diretti da diversi registi come già in The Women of Fast Food (2007). Le cose però si sono evolute diversamente: Kill è sì un insieme di quattro cortometraggi d’azione, ma tre su quattro offrono storie sviluppate per intero, per quanto incentrate sulle coreografie rocambolesche degli scontri.

Kilico, di Tsujimoto Takanori (regista della saga di Hard Revenge Milly, 2008), racconta il percorso di violenza di una sorella maggiore per vendicare la sorella minore, uccisa da uno spietato boss. Ferita a morte, la sua mente viene trasferita nel corpo ormai privo di vita della sorella minore, ma ad attenderla nel covo del sadico villain c’è un’amara sorpresa. Kodomo Zamurai, di Fukasaku Kenta (figlio d’arte, regista di Battle Royale II, X-Cross e altri rigurgiti pop stralunati), è uno strambo esperimento che unisce bullismo scolastico, etica del bushido e messa in scena del cinema muto, con tanto di benshi a narrare le vicende. La storia di per sé è noiosa, il gioco portato avanti troppo a lungo, ma la capacità di centrifugare diversi immaginari popolari già esibita in passato rimane feconda. Zan-Gun, di Tahara Minoru, parte dalla leggenda di una katana demoniaca che, venuta a contatto con un fucile, si trasforma in un’arma ancora più pericolosa, possedendo il soldato che imbracciava il fucile. Contro di lui, nel presente, si trova a combattere un soldato del corpo di difesa, la cui pistola viene trasformata dal contatto con una wakizashi altrettanto potente. Diluito nel preambolo, non troppo curato nella messa in scena, conserva la sola curiosità dell’ibrido di arma bianca e da fuoco. Infine Assault Girl 2, di Oshii, non è altro che una sorta di lungo trailer di un progetto in lavorazione, con due guerriere in abiti stile Final Fantasy, un campo di grano, un carroarmato e delle ali. Stilisticamente è l’episodio più curato e accattivante, per il resto è sostanzialmente inutile, semplice riempitivo che ci si poteva risparmiare. Kill, noto anche con il titolo di lavorazione Rebellion: The Killing Isle , è un esperimento non riuscito, altalenante negli esiti singoli, di cui si salvano solo un paio di idee, nel complesso deludente.


paese: Giappone
anno: 2008
regia: Tsujimoto Takanori, Fukasaku Kenta, Tahara Minoru, Oshii Mamoru
sceneggiatura: Tsujimoto Takanori, Fujita Futoshi, Tahara Minoru, Oshii Mamoru
attori: Fujita Yoko, Kikuchi Rinko, Ikeda Narushi, Ishigaki Yuma, Kanbayashi Shuta, Kimura Koji, Konno Mana, Mizoguchi Takuya, Mizuno Miki

 

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook