404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Giappone River Fuefuki, The (1960)

River Fuefuki, The (1960)

Monday, 10 January 2011 16:02 Giampiero Raganelli Film - Giappone
Print
Tags:

river_fuefuki_0Il film è adattato da un romanzo di Fukazawa Shichiro, lo stesso autore della precedente opera di Kinoshita, Ballad of Narayama, di cui è nota la versione del 1983 di Imamura Shohei. Racconta delle guerre civili che insanguinarono il Giappone nel XVI secolo, attraverso le vicende di tre generazioni di contadini. La stessa ambientazione di Kagemusha, il cui protagonista, lo storico signore feudale Takeda Shingen, è anche uno dei personaggi di The River Fuefuki, in cui compare poco, ma è sempre presente come un'entità che manovra dall'alto. Forse non è un caso che i due registi, Kurosawa e Kinoshita, si siano confrontati sullo stesso periodo storico. Considerati a lungo rivali, le loro carriere hanno corso parallelamente: entrambi hanno esordito, alla regia, nel1943, e sono morti tutti e due nel 1998. Ma Kinoshita non ebbe il successo internazionale del collega e, nel 1960, The River Fuefuki costituì il suo canto del cigno, dopodichè la sua produzione artistica subì un netto declino, dovendo ripiegare su regie televisive di basso livello.

The River Fuefuki è un'opera pacifista che racconta l'assurdità della guerra dal punto di vista dei poveri, mandati al massacro per le ambizioni di potere dei loro signori. E' facile riconoscere nella figura di Takeda Shingen, per cui gli uomini vanno in guerra e muoiono senza sapere neanche perché, un eco del ruolo dell'Imperatore Hirohito nella Seconda guerra mondiale. Kinoshita racconta anche del fascino perverso che la guerra esercitava verso i giovani, che inseguivano il miglioramento delle proprie condizioni di vita attraverso i meriti militari. Solo in quel periodo della storia del Giappone, infatti, era possibile, all'interno di una società rigidamente divisa in caste, il gekokujou, il sovvertimento della gerarchia sociale, per chi si distingueva in battaglia.
La visione del regista è profondamente pessimista: la pace non arriva mai e, quando un focolaio di guerra si spegne, se ne accende un altro da qualche parte. E la tragedia si ripete da una generazione all'altra. Il grande fiume continua a scorrere, simbolo della storia, ma anche dell'indifferenza della natura, che procede nel suo corso a prescindere dalle vicende degli uomini. Nella simbologia tradizionale giapponese poi il ponte, che collega due sponde di un fiume, rappresenta il passaggio verso l'aldilà.
La cosa più straordinaria del film è l'aspetto figurativo. E' in bianco e nero, ma con delle chiazze, come delle pennellate, di colore. Un effetto ardito per l'epoca, ottenuto attraverso un complicato, e costoso, processo di sovrastampe. Il risultato è davvero suggestivo, come nelle scene di battaglia e, in particolare, in quelle riprese da molto lontano in cui i soldati sembrano delle formiche. Kinoshita, che peraltro aveva realizzato il primo film a colori giapponese, Carmen Comes Home, ha voluto ricreare l'effetto cromatico degli antichi rotoli dipinti, gli emaki-mono, che erano spesso colorati solo in alcuni angoli. Tutto ciò crea una distanza critica, come il regista aveva già saputo realizzare in Ballad of Narayama attraverso i fondali finti e le azioni da teatro kabuki. Il richiamo al teatro c'è anche in The River Fuefuki, con la figura del cantastorie, che svolge un ruolo da coro greco. Questo si accorda con quel senso di straniamento che lo studioso Noël Burch, nel suo saggio To the Distant Observer, individuava nel cinema giapponese, soprattutto nei benshi del muto e nel linguaggio di Ozu, quale eredità del teatro tradizionale.
The River Fuefuki è interpretato dai più importanti attori dell'epoca, come Takamine Hideko e Iwashita Shima, e da attori di kabuki. Sembra quasi un parallelismo con il Bertolucci di Novecento: raccontare la storia attraverso generazioni di contadini, interpretati da grandi star.

 


paese: Giappone
anno: 1960
regia: Kinoshita Keisuke
sceneggiatura: Kinoshita Keisuke
attori: Tamura Takahiro (Sadahei), Takamine Hideko (Okei), Matsumoto Koshiro (Sozo), Nakamura Mannosuke (Yasuzo), Tanaka Shinji (Heikichi), Iwashita Shima (Ume)

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook