404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Giappone Sexy Line (1961)

Sexy Line (1961)

Sunday, 23 January 2011 14:32 Matteo Di Giulio Film - Giappone
Print
Tags:

sexy_line_0Una taccheggiatrice ribelle mette involontariamente nei guai un impiegato. Lui è ignaro del fatto che la sua ragazza è coinvolta in un pericoloso giro di prostituzione di alto bordo, fino a quando lei, manifestata la volontà di abbandonare il protettore per sposare il fidanzato, non viene ritrovata morta. Aiutato dalla ladra, ritrovata per caso, il giovane comincia a indagare per conto suo, per scagionare se stesso dell'omicidio e per fare luce sul caso misterioso.

Per l'ultimo episodio di una serie fortunata Ishii Teruo sfrutta l'impianto tradizionale del giallo-rosa leggero e del noir più classico per sperimentare inconsuete derive ironiche - sottolineate da espressioni e atteggiamenti dell'ingenua Mihara Yoko - e sensuali (sempre nelle situazioni più impensate: i prigioneri legati che cercano di liberarsi, il tutto filmato come se si trattasse di un amplesso). L'erotismo, che a livello tematico è presente solo in superficie (il mondo clandestino della prostituzione), funge da comprimario a sopresa. Ne deriva un prodotto medio, commerciale e affidabile - più di ispirazione americana che francese, al contrario di tanti film simili di successo dello stesso periodo, profondamenti influenzati dal polar -, che alterna momenti di buona tensione a pause di riflessione sociale sul fenomeno preso in esame. Senza mai uscire dal seminato Ishii, abituato a ben altri eccessi, dimostra grande umiltà e ne approfitta per rifiutare di girare in interni, fotografando per quanto possibile i quartieri affollati di Tokyo, girando senza permessi e senza autorizzazioni.

 


paese: Giappone
anno: 1961
regia: Ishii Teruo
sceneggiatura: Ishii Teruo
attori: Yoshida Teruo (Yoshioka Hiroshi), Hosokawa Toshio (Sudo Goro), Mihara Yoko (Mayumi), Sanjo Mako (Takigawa Reiko)

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook