404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Giappone Shark Skin Man & Peach Hip Girl (1998)

Shark Skin Man & Peach Hip Girl (1998)

Sunday, 23 January 2011 14:40 Stefano Locati Film - Giappone
Print

shark_skin_man_0Samehada, scapestrato fuorilegge, sta fuggendo dopo aver sottratto 100 milioni di yen alla yakuza. Toshiko, tuttofare nell'albergo dello zio (un pervertito che su di lei ha mire ben precise), scappa di casa prosciugando il conto comune. Si incontrano nel mezzo del nulla e sono costretti a unire le forze. Sulle loro tracce un cacciatore di taglie nerd e pieno di tic, Yamada, ingaggiato dallo zio di lei, e un branco di variopinti assassini del sindacato, capeggiati da un occhialuto esperto in coltelli, Tanuki.

Un fluorescente scanzonato iperstilizzato connubio di rock&roll e manga (tratto non a caso da un'opera di Mochizuki Minetaro), che si diverte a frantumare l'azione in siparietti di coolness eccessiva e stordente. L'intreccio è un blando collage di topoi di volta in volta rispettati o irrisi (il vecchio leale compagno di avventure di Samehada, il parrucchino del boss, Yamada che si innamora del fuggitivo, gli sgherri che continuano a pavoneggiarsi, rivelando la loro inadeguatezza), ma il vero fulcro rimangono attori perfettamente in parte, che si sfidano all'interpretazione più eccentrica e fuori registro. Asano Tadanobu è semplicemente magistrale, ma da segnalare almeno le prove di Kohinata Sie (la sua Toshiko è un misto di ingenua caparbietà capace di ammaliare) e Gasyun Tatsuya (caratterista veterano che dona al suo Yamada un tocco di imprevedibilità retrò).
Si tratterebbe del solito giochetto pulp, scopertamente metacinematografico e presupponente, non fosse che Ishii Katsuhito riesce a infondere un piacevole sotteso di romanticismo maudit in grado di ristorare i sensi (a contrappunto dell'imperante vacuità di abbigliamenti trendy e stilemi da poser); parlando di eccessi, certo non calca la mano come potrebbe - ma non è necessariamente un male, perché non tutti si chiamano Miike Takashi, ed è un merito esserne consapevoli.

 


paese: Giappone
anno: 1998
regia: Ishii Katsuhito
sceneggiatura: Ishii Katsuhito
attori: Asano Tadanobu (Samehada), Kohinata Sie (Toshiko), Gasyuin Tatsuya (Yamada), Kishibe Ittoku (Tanuki), Terajima Susumu (Sawada), Tsurumi Shingo (Mitsuru), Shingyouji Kimie (Mitsuko)

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook