404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Giappone Shonen Merikensack / Brass Knuckle Boys (2008)

Shonen Merikensack / Brass Knuckle Boys (2008)

Sunday, 23 January 2011 14:48 Stefano Locati Film - Giappone
Print

shonen_merikensack_0Una commedia scanzonata sul mito del rock che non può invecchiare, neanche per raggiunti limiti d’età. Kanna è una ragazza volenterosa ma svampita che lavora per un’etichetta discografica. Il suo impegno è lodevole, eppure combina un pasticcio dietro l’altro, tanto che il suo capo le dà un ultimatum: o porta a compimento un’ultima missione, o sarà costretto a licenziarla. Si tratta di contattare un gruppo punk intravisto in internet per convincerlo a fare un tour promozionale sotto la loro ala protettrice. Kanna si mette alla ricerca dei membri del gruppo, solo per scoprire che sono ormai attempati uomini di mezza età con un po’ di pancetta e il fiato corto.

I Shonen Marikensack, questo il nome del gruppo, erano attivi oltre vant’anni prima e il video risale a quell’epoca! Kanna però non si arrende, decisa a non far sfumare anche questa opportunità. Con testardaggine riesce a convincere tutti i membri, ormai dispersi e presi dalle loro crisi esistenziali, a riunirsi per partire all’avventura. Il primo concerto sarà comprensibilmente uno shock: gli spettatori inviperiti irridono questa combriccola di vecchietti senza pudore. Ma non è importante. Punk non è esattamente sovversione irriverente delle regole?
Kudo Kankuro, regista del delirante Yaji and Kita: The Midnight Pilgrims/Mayonaka no Yaji-san Kita-san (2005), reprise in chiave farsesca di personaggi classici appartenenti già al cinema muto, è soprattutto lo sceneggiatore di film giovanilistici e sferzanti come Go (2001), Ping Pong (2002), Iden & Tity (2003), Drugstore Girl (2003), 69 (2004) o Zebraman (2004). Ancora più significativo, è il chitarrista della rock band Group Tamashi, insieme all’attore Abe Sadao (alla voce) e ad altri membri dell’industria dell’intrattenimento. Difficile pensare a un mix più adatto per unire demenzialità, spirito old school, spleen esistenziale e gioia di vivere, a qualsiasi costo. Il risultato è dirompente. Vero, tutti gli elementi sono perfettamente noti (convincere il gruppo a riunirsi, fargli affrontare l’avversione del pubblico, e così via). Anche le corde che si vuole andare a toccare sono subito evidenti. Eppure Shonen Marikensack (o Brass Knuckle Boys , traduzione del significato del nome del gruppo) entra subito nello stomaco e tritura qualsiasi remora. Un po’ perché tutti gli attori non si pongono freni, a partire dalla simpatica Miyazaki Aoi, meno rigida del solito, e dal bravissimo Sato Koichi. E un po’ perché lo spirito che sprizza tra le banalità messe in conto è senza alcun dubbio quello sudato, marcio e imbecille del no future.

 


paese: Giappone
anno: 2008
regia: Kudo Kankuro
sceneggiatura: Kudo Kankuro
attori: Miyazaki Aoi (Kurita Kanna), Sato Koichi (Akio), Kimura Yuichi (Haruo), Katsuji Ryo (Masaru), Taguchi Tomorowo (Jimmy), Miyake Hiroki, Taki Pierre, Snatamaria Yusuke

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook