404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Film Giappone Stranger of Mine, A (2005)

Stranger of Mine, A (2005)

Sunday, 23 January 2011 16:21 Stefano Locati Film - Giappone
Print

stranger_of_mine_0Sono trascorsi sei mesi da quando Ayumi ha lasciato Miyata, ma lui ha ancora il cuore spezzato. Una sera Miyata riceve una telefonata da Kanda, un suo amico detective, che lo incita a uscire a cena rivelandogli di avere informazioni fresche su Ayumi. Miyata si fionda fuori, solo per scoprire che la ragazza sta per sposarsi con un altro uomo. Per tirargli su il morale, Kanda coinvolge una ragazza seduta da sola a un altro tavolo, Maki, e si dilegua per permettere ai due di fare conoscenza. Miyata scopre che Maki ha appena lasciato il suo ragazzo, che la tradiva, e non ha un posto dove andare, così, in tutta innocenza, si offre di ospitarla a casa sua per la notte.

Maki accetta, non senza imbarazzo: i due hanno da poco raggiunto l'appartamento quando qualcuno suona alla porta. E' Ayumi, che nel cuore della notte si fa viva per riprendere gli scatoloni colmi di sue cose che prima non aveva potuto portare via. Approfittando dell'intrusione, Maki si accomiata. Dapprima Miyata la lascia andare, poi si rende conto di esserne inspiegabilmente attratto e la insegue. Intanto si scopre che Kanda, indagando su Ayumi, aveva scoperto che la ragazza è una truffatrice di professione, una di quelle che si legano a uomini ricchi per poi derubarli. Non volendo ferire l'amico, Kanda ha tenuto all'oscuro Miyata, ma Ayumi, attualmente legata ad Asai, un boss della yakuza, gli chiede aiuto...
In un perfetto intarsio di incastri, gli stessi avvenimenti, che si svolgono nell'arco di poche ore, sono raccontati dai diversi punti di vista dei cinque protagonisti - un salaryman dal cuore d'oro, un detective impelagato suo malgrado in un indagine rischiosa, uno yakuza che ha problemi a mantenere un tenore di vita alto, come richiederebbe la sua posizione, una donna tradita e un'altra troppo propensa al tradimento. Solo riunendo i retroscena di ciascuna storia è possibile dare un senso alle strambe relazioni che si instaurano tra i personaggi. Dal gioco di prospettive emerge, con semplicità e ironia, tutta l'innocenza e insieme la complessità dell'animo umano. A Stranger of Mine è il secondo lungometraggio di Uchida Kenji, che è riuscito a raccimolare i fondi per questo progetto proprio grazie alle buone impressioni suscitate dal precedente Weekend Blues (vincitore del Pia Film Festival nel 2002), una commedia surreale sui patemi di un quasi trentenne che cerca di ricostruire due giorni della sua vita, di cui non ha assolutamente ricordo. Qui Uchida espande l'idea centrale (quella dell'indagine su una realtà sfuggente) e riesce a completare una commedia leggera, ritmata e piena di gusto. Si tratta certo del solito film di sceneggiatura, per idea e stile non dissimile da Go - Una notte da dimenticare, di Doug Liman (1999), dove il piacere della visione è dato unicamente dalla cura con cui ogni particolare, alla fine, combacia - il che non evita i problemi del caso, non esclusa una certa meccanicità di fondo. Ma Uchida è abile nel costruire personaggi simpatici (su tutti lo yakuza squattrinato) e momenti sottilmente surreali (ad esempio la verità sulla telefonata iniziale tra Kanda e Miyata). Risultato incoraggiante, una volta tanto riconosciuto il giusto: A Stranger of Mine (Unmei Janai Hito) ha infatti vinto il premio della rivista Kinema Junpo per la miglior sceneggiatura, quello per la miglior regia agli Hochi Film Awards e quello per il miglior lungometraggio nella sezione Young Critics Award di Cannes. Buone premesse per un autore da tenere d'occhio.

 


paese: Giappone
anno: 2005
regia: Uchida Kenji
sceneggiatura: Uchida Kenji
attori: Nakamura Yasuhi (Niyata), Kirishima Reika (Maki), Yamanaka So (Kanda), Yamashita Kisuke (Asai), Itaya Yuka (Ayumi)

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook