Trouble Maker Lucy (2004)

trouble_maker_lucy_0Trouble Maker Lucy è una commediola semplice semplice dagli evidenti richiami pop manga, girata con pochi soldi, poco tempo e una storia appena abbozzata - pretesto per una serie di gag reiterate. Lucy, la scriteriata protagonista, è una combinaguai di professione che si diverte indicibilmente nel mettere zizzania tra le persone che incontra.

Nella sua guerra iconoclasta contro il mondo coinvolgerà dei poliziotti creduloni, un presunto talent scout, un'aspirante attrice su sedia a rotelle, l'ingenuo fidanzato della sorella e una marea di altri personaggi macchiettistici. Nishiyama Yoichi, regista di Perfect Education 2 (2001) e co-sceneggiatore di Eyes of the Spider (1998) e Moonlight Whisper (1999), procede in automatico, a capofitto. Lo schema è prevedibile: un accumulo di equivoci e menzogne che montano fino a esplodere e collegarsi nell'iperbolico finale, quando tutto viene fatto rientrare nei ranghi della quotidianità. Davvero poca cosa, visto che lo diventa ripetitivo in pochi istanti e che i tempi comici sono srotolati e annacquati. Sato Hitomi (la giovane Masami nei due Ring di Nakata Hideo) è anche moderatamente simpatica, ma Trouble Maker Lucy passa davvero in uno sbadiglio, invitando al fast forward.

 


paese: Giappone
anno: 2004
regia: Nishiyama Yoichi
sceneggiatura: Ishiuzumi Takeshi, Nishiyama Yoichi
attori: Sato Hitomi (Lucy), Mizuhashi Kenji (Franky), Toda Masahiro (Haruo), Imazeki Akane (Hanako), Nomura Eri (Ann)