404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Fumetti Giappone RAQIYA (2009)

RAQIYA (2009)

Friday, 06 April 2012 10:22 Stefano Locati Fumetti - Giappone
Print

raqiyaIl tratto dettagliato e maniacale di Boichi precipita figure eteree nell'apocalisse prossima ventura, in un riuscito arabesco che mescola spiritualità, millenarismo, complotti religiosi e fine del mondo partendo da un ritratto apparentemente intimo e quotidiano di una famiglia giapponese. I testi di Yajima Masao riescono a convogliare pensieri sulla divinità ebraici, cattolici, gnostici e catari in un calderone a tratti avventato, ma dettagliato nelle sue diramazioni e implicazioni, verso un nuovo ordine mondiale di guerra religiosa in cui gli "dei" tornano a camminare sulla Terra. Un manga articolato, anche se purtroppo squilibrato: se i primi tre volumi creano l'ambientazione in tutte le sue sfumature, dai rapporti intimi tra i protagonisti al disegno globale, gli ultimi due fanno precipitare gli eventi troppo velocemente, tradendo la meticolosa costruzione precedente in un racconto affrettato che avrebbe meritato maggior respiro.

Hazuki Luna è poco più di una bambina, in viaggio con la famiglia per le lande desolate degli Stati Uniti. Improvvisamente un tragico incidente spazza via i suoi familiari, lasciandola unica sopravvissuta. Luna è però visitata da un angelo che le propone un patto: restituirà la vita ai genitori e al fratello se lei accetta di compiere una serie di sacrifici. Senza esitare, la bambina acconsente. Passano gli anni e Luna, ormai giovane adulta, vive una vita spensierata insieme ai suoi cari e all'amico fidato Isa. Non fosse che un nuovo incidente li porta via, dando il via alla serie di sacrifici richiesti dalla figura divina del suo passato, di cui non ha memoria. E' solo l'inizio di un dispiegamento di eventi che prepara la distruzione dell'umanità. Luna è contesa tra gli gnostici, che la reputano divinità ridiscesa in Terra, e i cattolici, che la credono espressione del maligno, e in quanto tale da eliminare.
Raqiya mostra un certo spericolato gusto nel centrifugare credenze diverse per creare un pantheon articolato di riferimento, riadattato in termini fantastici, proprio come in Occidente si potrebbe fare con la mitologia greca. La scala della narrazione continua ad ampliarsi, arrivando a coinvolgere il mondo intero, ma è proprio in questo frangente che la storia perde coesione, assumendo toni più didascalici, in cui la ruminazione spirituale assurge a preminenza, rendendo meno solida l'integrazione con la trama. I cinque volumi restano comunque un affresco magliloquente e dal forte impatto visivo, probabilmente l'opera più matura, a oggi, di Boichi, con ogni tavola studiata nei minimi dettagli per creare un sense of wonder misterioso e sublime.
Nota finale sul titolo italiano, che storpia leggermente l'orginale Rakia ("firmamento" in ebraico, ma si tratta di un termine ambiguo con altre interpretazioni), forse per non richiamare il dispregiativo "racchia".


autore
: Yajima Masao (testi), Boichi (disegni)
volumi: 5
casa editrice: Panini Comics, divisione Planet Manga
anno: 2011-2012
prezzo: 5,90 euro ciascuno
lingua: italiano


 

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook