GOURMET (1997)

gourmet_taniguchiVolume unico che raccoglie diciotto frammenti della vita culinaria di un buongustaio. L'approccio da radiografia del microquotidiano ricorda L'uomo che cammina (1992), ma qui la struttura collassa, priva di un baricentro narrativo, nonostante l'apporto ai testi dell'esperto Qusumi Masayuki. Ogni episodio si limita a raccontare per raffinate immagini un piatto e un luogo, senza dare spazio a qualsiasi tipo di approfondimento o introspezione, senza sviluppare storia o personaggio, tanto che la parte più interessante rimane la postfazione in forma di racconto di Qusumi stesso.

Il proprietario unico di una ditta di import ha occasione di girare per il Giappone in visita ai clienti. Finiti gli appuntamenti, si ritrova a vagare per le strade di città o quartieri sempre diversi in cerca di ristoranti o fast food di pregio, per saziare la fame crescente. Di volta in volta fa scoperte nuove o inedite e gusta sapori insoliti. Gli episodi sono slegati tra loro, le situazioni tanto quotidiane da rasentare l'astrazione, i dialoghi quasi assenti, a parte le frasi di cortesia, sostituiti da monologhi sulle diverse pietanze che però non riescono a stimolare fino in fondo la sinestesia tra disegni e sapori. Il tratto di Taniguchi è sempre ultradettagliato, classico, con un uso curato e realistico di retini e sfumature, ma le piccole epifanie del protagonista risultano comunque distanti, distaccate dal contesto. Gourmet è un racconto per immagini che può coinvolgere da un punto di vista culinario e antropologico, andando a scovare e illustrare scorci sfuggenti (la terrazza di un grande magazzino, un pranzo in treno, un chiosco per strada), ma che non riesce a coinvolgere né appassionare.


autore
: Qusumi Masayuki (testi), Taniguchi Jiro (disegni)
volumi: 1
casa editrice: Panini Comics, divisione Planet Manga
anno: 2010
prezzo: 13,90 euro
lingua: italiano